CecalSrl

Gara spettacolare ed emozionante quella tra il Villa Passanisi ed il Real Cefalù, giocata davanti una cornice di pubblico straordinaria, in uno dei campi storici del futsal siciliano, il PalaJonio di Augusta. I tre punti vanno al Villa, che così conquista partita e primato in classifica, proprio ai danni del Real che seppur con l’amaro in bocca, esce con ancor più consapevolezza della propria forza e di potersela giocare fino all’ultimo secondo di questo campionato.

Il Real Cefalù ha tentato il colpaccio nella tana del Passanisi (solo vittorie in questo campionato e nessuna sconfitta tra le mura amiche negli ultimi tre anni), giocando a viso aperto e conducendo per lunghi tratti l’iniziativa, ma purtroppo è mancato lo sprint decisivo soprattutto a livello fisico.

Mister Manzella deve fare a meno di Hamici, Riesi e D’anna, e deve valutare le condizioni di Virruso fermo da una settimana per una leggera distrorsione al ginocchio, Fuschi per un problema alla caviglia e Cividini con il solito dolore al ginocchio.

La partita inizia subito bene per il Real che va in vantaggio con Cividini direttamente su punizione. I ragazzi cefaludesi si chiudono senza troppi affanni e controllano il gioco in attacco. Il rammarico è quello di non essere riusciti a colpire nuovamente, e dopo un’azione un po’ confusa la palla prende un effetto strano e supera Virruso per 1-1.

Nel secondo tempo il Villa viene spinto dal proprio pubblico e trova il vantaggio su una punizione da lontanissimo facendo esplodere il palasport. A questo punto entrano in gioco pure gli arbitri ed il Real resta in inferiorità numerica per l’espulsione di capitan Isgrò reo di aver colpito la palla con la mano su un tentato anticipo di gioco. Doppio giallo e rosso. Il Real stringe i denti ed esce indenne ai due minuti di fuoco. Cividini, davanti i tanti connazionali brasiliani che giocano in A2 con l’Augusta, trova un goal da cineteca per il pareggio. Sull’azione successiva però il Villa passa nuovamente in vantaggio su un’azione “viziata” da un tocco di mano per il definitivo 3-2.

Spiace aver lasciato qui i tre punti, adesso dobbiamo lavorare per riconquistare il primato. Siamo orgogliosi della nostra squadra e della nostra prestazione. E’ stata una partita difficilissima e noi per mille motivi ci siamo arrivati nel peggiore dei modi (infortuni, assenze, pochi allenamenti), ma nonostante tutto i ragazzi sono stati straordinari”, le parole del mister a fine gara.

Il presidente Castiglia invece ringrazia tutti ed in particolare Giacomo Armellini per l’accoglienza ricevuta: “una sconfitta non può cancellare le emozioni di una giornata del genere. Lo sport e’ qualcosa di meraviglioso e lo diventa ancor di più se condiviso con persone del genere! Complimenti a tutta la società del Passanisi, ai giocatori al mister ed a tutto il pubblico che ha spinto dal primo all’ultimo minuto!


Villa Passanisi C5 Brucoli – Real Cefalù = 3-2

Villa Passanisi C5 Brucoli: Barravecchia, Abate, Stenco, Alicata, Magnano, Marchese, Floriddia, Fichera, Passanisi, Urso, Sarta, Carino All. Grasso

Real Cefalù: Virruso, Isgrò, Lo Monaco, Vitrano, Cividini A disp. Fuschi, Sansone, Arnone, Portera. All. Manzella.

Reti: 2 Cividini.

 

 

CONDIVIDI