CecalSrl

Sabato 07 marzo presso i locali della biblioteca comunale di Gangi alle ore 17.00, il Partito Democratico di Gangi organizza un confronto sul tema “Innovare le aree interne”.
All’incontro parteciperanno le istituzioni di tutto il territorio madonita, dalle associazioni di categoria, ai Sindaci, ai Consiglieri comunali, agli imprenditori e commercianti, ai liberi professionisti e vedrà intervenire anche Istituzioni Regionali e Nazionali. Hanno confermato, infatti, la loro presenza gli assessori regionali Linda Vancheri (attività produttive) e Vania Contraffato (energia e rifiuti), oltre al presidente della Commissione attività produttive all’ARS Bruno Marziano, al presidente della Commissione riforme all’ARS Antonello Cracolici e al Deputato nazionale Magda Culotta; concluderà l’incontro il sottosegretario alla pubblica istruzione Davide Faraone.
L’iniziativa è organizzata dal circolo PD di Gangi e vuole essere non solo un momento di confronto tra istituzioni e cittadini ma anche vuole stabilire metodi e idee per consentire azioni di innovazione per i nostri territori; in questo contesto si collocano anche tutte quelle proposte tendenti a favorire lo sviluppo economico, culturale e sociale dei territori, partendo dalla possibilità di sgravi fiscali per coloro che investono per arrivare alla creazione di moderne reti di confronto con le realtà più evolute del nostro paese.
L’iniziativa si svolgerà e darà spazio alle idee di coloro che vorranno dare un contributo di idee e vedrà inoltre partecipare, tra gli altri, Mario Cicero (presidente distretto turistico Cefalù-Madonie), Carmelo Nasello (liquidatore società A.M.A.), Alessandro Ficile (presidente so.svi.ma), Angelo Pizzuto (presidente del parco delle Madonie), Gandolfo Librizzi (gabinetto assessorato bilancio regione Sicilia), Giuseppe Ferrarello (presidente del pist Madonie).
Si ringraziano anticipatamente per il lavoro svolto e per la preparazione di una piattaforma programmatica e di metodo i componenti della segreteria del PD di Gangi Ignazio Sauro, Alberto Virga e Nunzio Domina.

CONDIVIDI