CecalSrl

Si è tenuta anche a Scillato la tradizionale festa di San Giuseppe. In programma la processione con il simulacro del santo , la benedizione dell’altarino di San Giuseppe allestito in piazza adornato dai pani tipici che si preparano e si offrono in questo periodo . Infine la distribuzione del cibo , fino ad esaurimento scorte , preparato sampientemente qualche giorno prima, da volontarie e volontari di Scillato , nei locali dell’antico mulino “asiniddaru”, forniti dal comune.

scillato-sangiuseppe3-2015bIl menù è quello tradizionale: risuculatti, sfinci d’ova, pignulata cu meli, pasta ‘ncasciata, serviti in un vassoio di plastica bianco al tavolo della distribuzione, dopo una breve fila

I componenti del comitato per la gestione di San Giuseppe: Lillo Lisuzzo, Domenico di Stefano, Giuseppe La Russa, esausti per l’impegno profuso prima e durante la festa, si dichiarano soddisfatti per la riuscita della manifestazione e visti i risultati e l’affluenza di pubblico ne hanno ben ragione.

L’offerta del cibo a tutti i presenti in piazza, si è’ svolto in un clima sereno e conviviale

Tutto il pomeriggio e la serata è stato rallegrato dalle arie suonate dalla banda musicale di Collesano

Sono lontani i tempi in cui le tavolate in paese erano tante ed organizzate da privati in segno di devozione per grazie ricevute da San Giuseppe , mobilitando di fatto l’intero paese; tuttavia è da apprezzare lo sforzo , immane, di chi cerca di mantenere viva la tradizione e di tramandarlo alle nuove generazioni

Giovanni Capizzi

CONDIVIDI