CecalSrl

E’ accaduto nella giornata di ieri a Palermo, quando i Carabinieri della Compagnia di Termini Imerese hanno tratto in arresto un latitante nigeriano su cui pendeva un ordinanza di custodia cautelare in carcere, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
YUSIF Ibrahim, nigeriano di 43 anni era sfuggito alla cattura nel corso dell’operazione condotta dai Carabinieri di Termini Imerese denominata “Claudio 3”, e condotta dal Nucleo Operativo nel mese di dicembre del 2011, che aveva consentito di trarre in arresto oltre 20 persone per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti tra Termini Imerese e Palermo.
L’odierno arrestato si era reso irreperibile al momento del blitz e sembrava che si fossero perse le traccia nonostante le attività di indagini non si fossero mai interrotte.
Secondo le ipotesi investigative dei militari dell’Arma, si riteneva che il latitante potesse essere ritornato stabilmente in Patria o trasferitosi in un altro Paese Europeo, ma nessun elemento dimostrava tale ipotesi. Ma una svolta si è avuta quando militari erano certi si trovasse nel capoluogo siciliano e si muovesse con accortezza cercando di non incorrere nei controlli di polizia.
L’efficace attività informativa dei militari dell’Arma ha consentito in questi ultimi mesi, di chiudere il cerchio attorno al latitante, individuando i luoghi ove si sarebbe potuto nascondere.
Nella giornata di ieri dopo intense ricerche veniva individuato in una via del centro di Palermo; subito bloccato veniva condotto in Caserma al Comando Provinciale Carabinieri e dichiarato in arresto.
Terminati gli accertamenti di rito su disposizione della competente Autorità Giudiziaria che ha coordinato le indagini, YUSIF Ibrahim è stato associato presso la casa circondariale “Pagliarelli”.
Con l’arresto di YUSIF Ibrahim è possibile confermare che l’Operazione “Claudio 3” si è definitivamente conclusa.

CONDIVIDI