CecalSrl

E’ una vergogna assistere a uno scenario di un paese dove “dell’accoglienza “se ne è fatto un’opportunità per raggiungere solo ed esclusivamente il malaffare .
Una brutta immagine per L’Italia agli occhi del mondo.
Blufi oggi è “l’eccezione ” che conferma la regola… seppure con le tante difficoltà, il nostro piccolo paesino , primo tra l’altro nel territorio Madonita ad ospitare i primi rifugiati appartenenti ai progetti SPRAR, ha mostrato sin da subito una particolare sensibilità ai loro problemi ,interagendo e sperimentandosi affinché gli ospiti si sentissero a casa propria e raggiungessero nel piu breve tempo possibile la loro integrazione nel territorio.
Per ringraziarci per i risultati ottenuti, il centro di seconda accoglienza di Blufi è stato minacciato di una probabile chiusura a breve termine… è ovvio, tutto ciò va boicottato, va soppresso, altrimenti si potrebbe correre il rischio che altri rifugiati possano venire a conoscenza che da qualche parte l’accoglienza ha funzionato, che l’integrazione è avvenuta veramente e a quel punto potrebbero rivendicare maggiormente i loro diritti.
Mi rincresce dirlo ma non posso esimermi di fronte a così tanta indifferenza da parte delle Istituzioni, le quali al posto di monitorare affinché la macchina dell’accoglienza funzionasse nel migliore dei modi, hanno chiuso entrambi gli occhi ,attribuendo incarichi sulla gestione dei centri in maniera diretta senza fare nessun bando, con la scusa dell’emergenza a fronte dei continui sbarchi.
Mi auguro che la Magistratura faccia il proprio dovere e faccia chiudere tutti quei centri dove gli obbiettivi prefissati dai progetti SPRAR sono stati ben altri ……non possono esistere ancora oggi “mercenari di essere umani “……basta con lo sfruttamento della libertà e della dignità umana, la libertà è un diritto fondamentale di ogni uomo specialmente di tutti coloro che fuggono dalle loro terre proprio perché hanno sentito il bisogno di cercarla altrove mettendo a rischio persino la propria vita.

Lillo Puleo
Il vicepresidente del consiglio del comune di Blufi

CONDIVIDI