CecalSrl

E’ accaduto nella serata di martedì verso le ore 20.30, quando la Centrale Operativa diramava la nota alle pattuglie del Nucleo Radiomobile di intervenire presso il centro commerciale Forum sito in via Pecoraino, in quanto all’interno dell’ipermercato “Ipercoop”, personale addetto alla vigilanza, aveva segnalato la presenza di quattro donne, che con fare guardingo e sospettoso, si apprestavano a consumare furti di merce dai scaffali.

Giunti prontamente sul posto i militari dell’Arma prendevano contatti con l’agente della KSM, il quale riferiva di aver appena individuato le donne che avevano rubato merce all’interno dell’ipermercato “Ipercoop”.

Le stesse, si aggiravano con fare sospetto all’interno dell’ipermercato, indistintamente, fungendo anche da palo l’una dall’altra e coprendosi a vicenda, si impossessavano di vari prodotti cosmetici e, dopo averli spacchettati, li occultavano all’interno dei sacchetti di altri punti vendita posti nel carrello della spesa.

Le abili ladre, dopo circa un’ora, si dirigevano verso le casse disinvoltamente, dove pagavano alcuni prodotti senza fare però la stessa cosa con quelli occultati nei sacchetti. A quel punto, dopo che avevano oltrepassato le barriere antitaccheggio, venivano bloccate e condotte presso gli uffici dell’ipermercato. Le stesse, ammettevano subito il furto della merce, a seguito della perquisizione, all’interno dei sacchetti erano presenti, oltre a prodotti di make-up asportata nell’ipermercato, anche altri prodotti asportati in altri punti vendita del centro commerciale quali “Ovviesse”, “H&M”, “Kiko”, “Scarpe & Scarpe”, “New Yorker” e “Tally Weijl”. A quel punto si provvedeva ad avvertire i responsabili di tutti i suddetti punti vendita i quali, dopo aver riconosciuta la merce rivenuta ed asportata presso i loro punti vendita, per un valore di 500 €, dopo aver regolarizzato la denuncia di furto, veniva restituita agli aventi diritto.

Le quattro donne provenienti dal lercarese in trasferta a Palermo, per lo shopping di Pasqua, sono stata tradotte in caserma venivano dichiarate in stato di arresto con l’accusa di furto aggravato continuato in concorso.

Nella giornata di ieri, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria sono state giudicate con rito direttissimo, conclusosi con la convalida degli arresti. Nel corso dell’udienza, sono stati richiesti i termini a difesa, pertanto rimesse in libertà.
Gli odierni arresti rientrano nel piano dei controlli di “Pasqua Sicura” disposti dal Comando Provinciale di Palermo in città ed in provincia.
[020415]

CONDIVIDI