CecalSrl

La Sicilia sta cadendo a pezzi e non solo amministrativamente parlando. Il 10 Aprile 2015, si è verificato l’ennesimo evento increscioso, l’ennesimo evento che provoca infiniti disagi ai siciliani: il cedimento del pilone che sorreggeva il viadotto Himera in prossimità di Scillato. Si spezza, così, – sottolinea il coordinatore regionale dei giovani di Forza Italia Massimiliano Cipriano (foto)- una delle autostrade principali della regione, la Palermo – Catania, causando seri danni alla viabilità che, logicamente, risulta essere gravemente interdetta. Il cedimento di questo pilone è stato causato da una frana che ha investito lo stesso, verificatasi nei pressi di Caltavuturo. La frana ha origine nel 2005 e sebbene sia stata oggetto di un’indagine geologica, non avendo apportato problemi (come, ahinoi, è accaduto venerdì) la Provincia non ha mai compiuto alcun intervento. Questa incomoda situazione – osserva Cipriano – ha provocato la deviazione di molte autolinee su vie alternative. Gli automobilisti, difatti, vengono deviati su strade dell’entroterra Madonita, strade che risultano in condizioni disagevoli e pericolose a causa delle numerose frane che minacciano l’incolumità dei viaggiatori. In questo scenario apocalittico la zona maggiormente danneggiata risulta essere proprio quella Madonita che è, ormai, completamente isolata. In tutto ciò, come se non bastasse, si stimano dei tempi di ripristino molto lunghi.

Il governo regionale, dunque, – esorta Cipriano – si mobiliti al più presto: faccia appello al governo nazionale per ripristinare prima possibile la viabilità, e per far sì che la problematica sia affrontata da ogni istituzione.
Domenica 12 Aprile, il coordinatore Regionale di Forza Italia giovani insieme al Deputato Regionale Vincenzo Figuccia si recherà sul posto, affiancati dalla protezione civile e dagli organi preposti, per verificare le pessime condizioni in cui versa il terreno e soprattutto per manifestare il malcontento generale e dichiarare che Forza Italia intende dire BASTA alla negligenza e all’inettitudine di questo governo regionale.
Dichiarazione del Coordinatore Regionale: I siciliani – dice Cipriano – si ritrovano ad affrontare l’ulteriore disagio e sono davvero stanchi di un governo, come quello di Crocetta, che ha perso la capacità di esercitare autorevolezza non facendo il necessario per sottoporre i problemi importanti, come questo, ad un governo nazionale; governo Crocetta che, invece, è momentaneamente impegnato a cercare soldi per colmare i buchi generati dalla sua inadeguatezza amministrativa e si preoccupa di recuperare i pezzi della sua maggioranza sfaldata. Bisogna, quindi, aumentare i controlli sugli enti che si occupano della vigilanza e della manutenzione della viabilità, anche perché, ricordiamoci, che non è il primo viadotto che cede, è uno dei tanti. La viabilità siciliana è pessima e perciò è obbligatorio un intervento immediato.

 

CONDIVIDI