CecalSrl

RICEVIAMO ED INTEGRALMENTE PUBBLICHIAMO
A Caltavuturo poco dopo l’incontro a Scillato con il ministro Delrio se è tenuto un’altro incontro dove sono intervenuti diversi sindaci del comprensorio Madonita in un tavolo dove erano presenti anche alcuni esponenti Regionali e un dirigente della protezione civile, ovviamente mancava L’ ANAS….chissà perché…….ma queste cose non vengono dette, come non viene detto che io in quella sede ho espresso la mia indignazione sul disastro della A19 perché tutti sapevano della frana ma nessuno di coloro i quali ne avevano competenza hanno reputato quantomeno di monitorare costantemente il fenomeno franoso che impegnava quel tratto di autostrada nei pressi proprio del territorio di Caltavuturo ……tra l’altro più volte erano state fatte delle segnalazioni sullo stato di avanzamento dello stesso fenomeno franoso ……ma nulla di fatto, queste cose non si dicono e per giunta in quella sede qualcuno ha persino parlato di Cataclisma, dimenticando che solo per miracolo non si è verificata una tragedia dove chiunque avrebbe potuto perdere la vita per la troppa leggerezza, perché di questo si è trattato, altrimenti l’autostrada doveva essere chiusa già da tempo per scongiurare appunto una possibile perdita di vite umane.
Mi dispiace indossare pure la veste di giornalista ma evidentemente nessuno ha voluto diffondere queste notizie a conferma che il mondo ha paura di se stesso e mi dispiace dirlo ma in questo modo ogni possibile cambiamento, ogni possibile speranza è già morta ancor prima di essere nata.

Il vicepresidente del consiglio del comune di Blufi Lillo Puleo.

CONDIVIDI