CecalSrl

Avevano provato ad eludere i controlli attuati dai Carabinieri sulla SS.121 Palermo – Agrigento, tentando di disfarsi di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente che trasportavano all’interno della propria autovettura e che avrebbe alimentato verosimilmente lo spaccio di sostanze stupefacenti nell’agrigentino.
Calogero Falsone di anni 25 e Massimo Crapa di anni 40, entrambi residenti a Favara (AG) sono stati tratti in arresto dai Carabinieri della Stazione di Baucina nel corso dei controlli del territorio predisposti dal Comando Provinciale di Palermo . I due che, viaggiavano a bordo di una Fiat Punto in direzione Agrigento, alla vista del dispositivo di controllo attuato dai militari dell’Arma, con una manovra repentina arrestavano la marcia del veicolo, lanciavano fuori dall’abitacolo un involucro di notevoli dimensioni e tentavano poi con una manovra di evitare di essere fermati. Tale azione non sfuggiva ai Carabinieri che riuscivano dapprima, a fermare il veicolo e procedevano poi all’immediato controllo dei due passeggeri ed al recupero dell’involucro di cui i due si erano disfatti e che conteneva ben 4 panetti da 100 grammi cadauno di sostanza stupefacente del tipo hashish. Entrambi i soggetti, venivano immediatamente tratti in arresto per detenzione illecita di sostanza stupefacente. Sottoposti al giudizio direttissimo presso il Tribunale di Termini Imerese i due in menzione sono stati condannati alla pena di anni uno di reclusione ed euro mille di multa con pena sospesa.

CONDIVIDI