CecalSrl

“La Sicilia  intera   oggi   ha le bandiere a  mezz’asta in segno di lutto per questa  nuova  ecatombe.

I comuni siciliani, confermando la cultura dell’accoglienza, hanno ritenuto doveroso mandare un messaggio di condanna nei confronti di scellerate scelte europee che stanno  producendo un euro-genocidio e migliaia di morti nel Mediterraneo”.  È  quanto ha affermato il presidente ANCI Sicilia e sindaco di Palermo,  Leoluca Orlando, che aggiunge: “Con questo comportamento indifferente ed

egoistico, si agevolano i mercanti di morte, si negano i più elementari  diritti umani e si è complici di queste stragi degli innocenti. L’Europa delle banche dovrebbe fermarsi a riflettere ed intervenire

immediatamente creando dei corridoi umanitari.

I sindaci dei comuni  siciliani, che si riuniranno domani a Caltanissetta, si confronteranno  anche sulle misure da intraprendere, coinvolgendo le istituzioni  internazionali, per far fronte a questa emergenza che non può ricadere  solamente sulle spalle della Sicilia e dei siciliani, che hanno dato al  Paese e agli osservatori stranieri, un grande esempio di generosità e  umanità”.

CONDIVIDI