CecalSrl

La Scuderia S.G.B. Rallye di San Piero Patti domina il Rally delle Madonie, ottenendo il primo e secondo posto assoluto tra i piloti e il primo posto assoluto tra le scuderie.

La gara che si è corsa il 18 e 19 Aprile sulle strade del palermitano, organizzata dalla Tempo srl e valevole per il Campionato Siciliano Rally ha visto la scuderia messinese come assoluta protagonista.

Una bella vittoria per il forte portacolori della S.G.B. Rallye Alfonso Fofò Di Benedetto che lascia agli avversari solo una prova speciale a causa di una leggera toccata con conseguente foratura. Il pilota agrigentino in gara navigato dall’esperto Gino Abatecola ha portato in gara la bellissima Ford Fiesta R5 ufficiale di Ford Italia e gestita dall’ErreEffe rally team.

“E’ stata certamente una splendida vittoria soprattutto considerando che ho guidato per la prima volta questa bellissima Ford Fiesta R5 del team ErreEffe. Dispiace però molto per quanto successo a causa dell’errore nel primo passaggio, creato da un’errata interpretazione del mio naviga, ci scusiamo con tutti gli sportivi e con i nostri tifosi anche per aver creato del pericolo per gli spettatori, ma non crediamo, tempi alla mano, che ciò abbia potuto darci un vantaggio. Ritornando alla vittoria, faccio i complimenti a tutta l’organizzazione, queste strade meritano manifestazioni del genere ed è sempre un piacere ed un onore essere presente. Sono altrettanto felice del risultato ottenuto dagli altri compagni di scuderia che ci ha permesso di conquistare anche un altro assoluto di scuderia. Un grazie a Gino il mio naviga (Abatecola ndr) che come sempre è un grande professionista ed a tutto il team ErreEffe per l’ottimo lavoro svolto”.

Al secondo posto assoluto il nuovo acquisto della scuderia S.G.B. ovvero il sorprendente Ivan Brusca che in coppia con Ignazio Midulla , a bordo della sua piccola ma potente Peugeot 106 rally, ha dominato la classe A6 e il gruppo A oltre a piazzarsi sul secondo gradino del podio assoluto.

“Sono felicissimo, bellissima soddisfazione e splendida giornata di sport – queste le prime impressioni di Ivan Brusca – certo ho faticato e rischiato non poco per arrivare così in alto, serviva una guida davvero al limite e forse anche di più e cosi è stato. Abbiamo iniziato sentendo ottime sensazioni e ci abbiamo dato dentro ed alla fine è arrivato un risultato di tutto prestigio dietro solamente ad una R5 che ovviamente è di un altro pianeta. Complimenti agli organizzatori il percorso è stato scelto davvero bene, le prove sono state molto belle e tecniche. Speriamo di continuare così e di prenderci altre belle soddisfazioni nel corso della stagione. Mi fa molto piacere avere, al debutto, contribuito ad ottenere l’assoluto per la mia nuova scuderia, speriamo anche per questo che sia solo il primo di una buona serie”.

Ottimo sesto posto assoluto e primo di classe Super 1600 per il giovane e veloce Giuseppe Airò Farulla a bordo di una Renault Clio Super1600 del team BRSport e navigato dal messinese Massimo Cambria.

“Abbiamo fatto tantissima esperienza, importantissimo oltre al risultato essere arrivato al traguardo senza un graffio. Sono consapevole che posso fare di più e ciò si evince da quanto riuscivo a scendere il tempo dopo ogni passaggio. Un ringraziamento speciale a tutta la BrSport con in testa Epifanio Beccaria, ma anche a tutti gli amici che mi sono stati vicini…”.
Buone prestazioni anche per gli altri equipaggi della scuderia in gara, con vittoria di classe per Oscar Gianvecchio in coppia con Bartolo Sacco a bordo di una Fiat Punto di classe RSTB1 e vittoria anche per Christian Gianvecchio in coppia con Mariolino Frazzitto a bordo di una Fiat 500 di classe A0, buon quarto posto per Daniele Calabrese e Carmelo Zafonti su Renault Clio Rs di classe N3 della BlueOrange.

Ritiri per noie meccaniche per gli altri equipaggi in gara, Antonino e Patrizia Torregrossa traditi dalla propria Renault 5 GtTurbo, Massimo Lo Mauro e Loredana Lo Dico appiedati dalla loro Citroen Saxo N2 e Matteo Gagliano con Giuseppe Barbera costretti al ritiro per una toccata. Non parte nemmeno il forte driver Fabrizio La Rocca in coppia con Donato Turra traditi prima delle verifiche dal motore della loro Subaru, ritiro che ha privato quasi certamente La Rocca di una prestazione interessante visto il pacchetto a sua disposizione.

Ovvia soddisfazione quella espressa alla fine della giornata dal direttore sportivo del sodalizio nebroideo Sgb Rallye Mauro Gulino, queste le sue impressioni:

“Sono davvero felice per il risultato di oggi, abbiamo pianificato la partecipazione al Madonie con Fofò e con la nuova R5 solo lunedì per questo la soddisfazione è doppia, il secondo posto assoluto del nuovo acquisto Ivan Brusca poi da un sapore ancora più dolce alla vittoria a cui si aggiunge l’ottimo sesto di Airò Farulla che ci permette di portare a casa l’ennesimo assoluto di scuderia. Tutti i nostri oggi in gara sono stati fantastici e questo mi fa ben sperare per le prossime gare e…ancora ho qualche asso nella manica che presto mi giocherò!”

Foto di Giuseppe Ippolito

CONDIVIDI