CecalSrl

Incidente mortale nel pomeriggio di ieri, attorno alle 17: 00 in via Sicilia. A perdere la vita un padre di tre figli, Maurizio Guagliardo, 38 anni, residente a Trabia, zona Giardini. Si tratta di una Guardia Giurata della società del Gruppo “Sicurtransport”che si occupa di trasporto e scorta valori, vigilanza e pronto intervento. Il giovane, stando ad una prima ricostruzione, ha perso il controllo della propria moto uscendo fuori strada. Sul posto è intervenuta la polizia municipale di Termini Imerese. Incidente é avvenuto in via Sicilia proprio sulla discesa, a senso unico, che collega la strada Statale 113 che porta a Trabia, con la via Beato Agostino Novello. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente, ma sembra che il centauro abbia fatto tutto da solo. All’improvviso la sua Yamaha 600 avrebbe sbandato. L’uomo sarebbe andato contro un palo dell’illuminazione pubblica che si trova ai margini della carreggiata. Poi, lo schianto sull’asfalto. Da subito le condizioni del 38enne sono apparse gravissime nonostante il regolare utilizzo del casco di protezione e inutili sono stati i primi soccorsi. Immediata è partita la chiamata al 118 e, giunti sul posto, gli operatori sanitari hanno constatato la gravità dell’incidente. L’ambulanza è arrivata a sirene spiegate fino al vicino Pronto soccorso dell’ospedale Salvatore Cimino. Qui, però, il cuore di Maurizio Gagliardo ha cessato di battere nonostante il gran lavoro dei medici volto a tentare di salvargli la vita. Ma nulla è stato possibile. La salma é stata poi trasferita alla camera mortuaria del nosocomio di Termini. A tentare di accertare le dinamiche del sinistro e comprendere i motivi per cui il ragazzo abbia perso il controllo della moto, la squadra dell’infortunistica stradale diretta da Giovanni Turturici. C’è da dire che la curva dove il ragazzo ha incontrato il suo tragico destino è a gomito ed in discesa. Transennata tutta la via Sicilia. Il traffico stradale è stato interrotto per un paio di ore.

VEDI SERVIZIO FIMATO

Francesca Giunta

 

 

CONDIVIDI