CecalSrl

Nel secondo round del CIVM in Sicilia il campione italiano prototipi CN si aggiudica con record la categoria ed è quinto assoluto su Osella-Honda nei colori CST Sport, allungando nella classifica del Tricolore: “Avanti così, ma oggi il pensiero va al ricordo di un collega e amico come Kramsky”

Caltanissetta, 26 aprile 2015. Omar Magliona (nella foto) ha vinto la 61^ Coppa Nissena dominando il gruppo dei prototipi CN al volante dell’Osella Pa21 Evo Honda nei colori della scuderia siciliana CST Sport e curata dal Team Faggioli. Dopo il doppio successo di Erice la settimana scorsa, nel secondo round del CIVM il campione italiano si aggiudica entrambe le salite di gara (con nuovo record del tracciato in gara-1—-) anche a Caltanissetta, allungando in testa alla classifica di categoria nel Tricolore Montagna.

Il crono totale che domenica 26 aprile il pilota sassarese ha settato sui 5450 metri del tracciato siciliano (da percorrere due volte) è stato di 4’17”32 (gara-1: 2’08”34, nuovo record del tracciato; gara-2: 2’08”98). Oltre al successo pieno in CN, il riscontro è valso a Omar anche il quinto posto assoluto nonostante quello della Nissena fosse uno dei percorsi meno favorevoli a una vettura sport motorizzata con un propulsore due litri di derivazione dalla serie e non di preparazione libera.

Dopo la notizia della scomparsa del ceko Otakar Kramsky nel corso della concomitante seconda prova dell’Europeo in Austria, Magliona, che ha gareggiato con il lutto al braccio, commenta così il fine settimana di Caltanissetta: “Per la performance, il risultato e il lavoro portato avanti anche sui nuovi pneumatici possiamo essere soddisfatti, ma questi due giorni non erano facili da gestire dal punto di vista emotivo e psicologico. Per questo il pensiero va al ricordo di un pilota collega e amico come Kramsky, che più volte ho incrociato sui campi di gara italiani e internazionali. Ci mancherà”.

CONDIVIDI