CecalSrl

Nei giorni scorsi il Consiglio comunale di Termini Imerese ha approvato il regolamento per la gestione del servizio idrico integrato, che a seguito dell’ordinanza del 24 marzo 2014 della Corte di Appello di Palermo è stato restituito al Comune dall’Ato idrico della Provincia di Palermo.

La riconsegna delle reti e degli impianti del servizio idrico è intervenuta nello scorso mese di gennaio 2015 con un verbale sottoscritto dal sindaco Totò Burrafato e dal responsabile della S.T.O. dell’Ato 1 Palermo. Al fine di dare piena attuazione alla riconsegna è arrivata l’approvazione del Consiglio comunale del regolamento del Servizio Idrico. Il collegio dei revisori ha espresso parere positivo sul regolamento del servizio idrico integrato invitando, al contempo, l’Amministrazione comunale ad adottare tutte le procedure necessarie, considerata la potenziale difficoltà gestionale, a garantire un costante monitoraggio dei flussi di cassa derivanti dal servizio stesso.

Allo stato della riconsegna infatti, la rete idrica era in condizioni disastrose con fognature insabbiate, tubature rotte e quant’altro. Dal mese di gennaio ad oggi il primo cittadino di Termini Imerese Totò Burrafato per garantire la regolare erogazione del servizio idrico, di primaria importanza per la nostra comunità, ha adottato due ordinanze per l’affidamento della manutenzione delle reti idriche e fognarie e della gestione degli impianti. Per garantire il funzionamento del servizio è stato necessario effettuare svariati interventi tra cui ben 170 riparazioni di perdite idriche; 40 interventi di riparazione e/o efficientamento di collettori fognari; ed è stato assicurato l’allaccio di ben 50 nuove utenze idriche. L’appalto ha inoltre assicurato la continua e costante clorazione dell’acqua; il funzionamento dell’impianto di emungimento presso la sorgente Brocato; il funzionamento dell’impianto di sollevamento presso il serbatoio S. Girolamo; il funzionamento degli impianti di rilancio per le reti di “Dollarita” e “Colonia”, il funzionamento del serbatoio S. Arsenio; il rilancio della rete “Mazzarino Alto”, il funzionamento dell’impianto fognario “Via Libertà”.

Il Servizio inoltre, ha già avviato l’iter per l’affidamento dell’appalto per la lettura dei contatori, ha affidato la fornitura del software per la gestione del Servizio Idrico; ha avviato l’iter per la manutenzione delle reti idriche e fognarie, quello per il servizio di campionamento e controlli analitici  sulla qualità dell’acqua. “Tale modello gestionale – ha precisato Burrafato – non può che essere del tutto transitorio tant’è che oggi la giunta municipale ha approvato il progetto esecutivo propedeutico all’appalto per la manutenzione delle reti idriche e fognarie del Comune di Termini Imerese”.

Aurora Rainieri

Immagine di repertorio

 

CONDIVIDI