CecalSrl

Uso di fonti di energia rinnovabile, sostituzione degli infissi e dei vecchi impianti di riscaldamento con caldaie ad alto rendimento ma alimentate a pellets. Sono solo alcuni dei lavori che interesseranno il municipio di Pollina. È stata infatti aggiudicata ieri la gara d’appalto per i lavori di efficientamento energetico, che prevedono il rifacimento anche dei prospetti e l’isolamento termico del tetto della casa comunale. “Finalmente daremo il via a un progetto necessario per la nostra comunità – afferma il sindaco Magda Culotta – perché l’obiettivo è di portare, entro il 2020, il comune di Pollina a ridurre le emissioni di Co2 di una percentuale che oscilla tra il 20 e il 74%”. Il progetto, incluso all’interno del Paes, il Piano di Azione per l’energia sostenibile, è l’ultima iniziativa – che rientra all’interno della nuova programmazione europea 2014-2020 – intrapresa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco e deputato del PD, Magda Culotta. I lavori, che cominceranno tra due settimane, saranno realizzati grazie a un finanziamento di 382.000 euro del Ministero dell’Ambiente e a fondi europei del Pon Energia. All’interno del Paes previste anche modifiche al sistema di mobilità, con la riduzione del trasporto privato, la promozione nelle scuole e nelle aziende di iniziative per incentivare il trasporto collettivo e azioni di sensibilizzazione della cittadinanza per un uso consapevole delle risorse energetiche legate alla mobilità. “Da questa settimana – continua Magda Culotta – è attivo, all’ingresso del municipio, un totem informativo che, assieme a del materiale didattico permetterà di far conoscere a tutti i cittadini i benefici che il Piano di azione per l’energia sostenibile comporterà per il nostro paese. Adottare soluzioni per il risparmio energetico e l’uso di fonti di energia alternativa è dovere di tutti – conclude il Sindaco – e una necessità, dai grandi risvolti ambientali ed economici”.

CONDIVIDI