CecalSrl

L’artista cefaludese Antonio Barracato ha vinto a Caccamo il 1° Premio nella Sez. D con la poesia religiosa in vernacolo “Na Priera”. Il concorso,  organizzato dalla Parrocchia “San Giorgio Martire”, è giunto con successo alla seconda edizione ed è intitolato a padre Pino Puglisi.
I partecipanti sono stati numerosi e provenienti da tante regioni italiane. La premiazione, alla presenza di un numeroso pubblico, è stata intervallata da musiche e canti.
Per Barracato si tratta del 13° premio già conseguito nel 2015.

‘NA PRIERA

Mi mettu e to peri a priari
cercu cunfortu
pi lu me campari.
Sugnu disiddirusu di spiranza
e vai circannu sulu a to prisenza.
Piccatura nascemmu
ittannu ‘nna vuci
u jornu ca spunta
ni regala a to luci
O patri ca di stu munnu
si u patruni
nun fari ca ni lassi e n’abbannuni.
Avemu bisognu da to parola
e finu a vecchi ni po’ fari scola.
U to missaggiu
è a forza di l’amuri
nu priricò to figghiu Nostru Signuri.
Ni regalasti tantu ni sta vita
comu si avissi a durari ‘nfinita.
Ni dasti stu suli, sta natura
tanti ricchizzi e priziusi valura.
Ma l’omo unna resta mai cuntentu
vulissiri guverarnari
tuttu u firmamentu.
Nun capisci ca t’avemu a ringraziari
pi quantu ni dasti
t’avemu a lodari.
Si cercu rispittusu u to aiutu
conusci u me cori
e tu dumannu mutu.

Antonio Barracato

CONDIVIDI