CecalSrl

Ieri pomeriggio si è svolta la marcia per la vita 2015,alla quale hanno partecipato 4.000 persone, in rappresentanza di 83 associazioni aderenti.

La marcia è’ stata preceduta da un un raduno, durante il quale il portavoce del Forum , Diego Torre, ha illustrato le finalità della manifestazione, ha dato notizia delle adesioni e dei messaggi pervenuti di plauso alla Marcia,in particolare quelli del presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, del Sindaco di Palermo, Prof.Leoluca Orlando, del missionario laico Biagio Conte e di Don Fortunato Noto dell’associazione Meter, oltre che di numerosi cardinali e vescovi.

Con grande entusiasmo e calore e’ stato accolta la lettura del messaggio di saluto e benedizione, inviato da Papa Francesco “Il Santo Padre rivolge agli organizzatori e ai partecipanti il suo beneaugurante pensiero, auspicando che il significativo evento segni sempre nuovi traguardi nell’opera di promozione e difesa della vita. Sua Santita’ … invita al quotidiano impegno di attuazione del progetto di Dio sulla vita proteggendola con coraggio e amore in tutte le sue fasi con lo stile della vicinanza e della prossimità, prendendo le distanze dalla cultura dello ‘scarto’”.

Sono intervenuti il dott. Marco Invernizzi conduttore di Radio Maria, il dottor Lirio Porrello, pastore senior della chiesa pentecostale Parola della Grazia.

Alle 17.15 è partita la marcia che si è snodata per le vie del centro con un corteo colorato e festoso, composto soprattutto da giovani e famiglie, aperto da passeggini vuoti, a testimoniare i bimbi non presenti , seguiti da un trenino pieno di bambini e da una banda musicale. A Piazza Castelnuovo si è svolto un flash mob di canti e danze fatto dai ragazzi partecipatanti. E’ stato quindi suonato il silenzio fuori ordinanza e recitato coralmente un Padre Nostro in memoria di tutte le vittime della moderna cultura dello scarto.

Diverse le personalità politiche presenti: il Sindaco di Ficarazzi Paolo Martorana, I deputati regionali Vincenzo Figuccia (FI) e Giuseppe Lupo (PD), il deputato nazionale Alessandro Pagano (NCD), il consigilere comunale Angelo Figuccia (FI), i dirigenti nazionali di FdI-AN Mauro La Mantia e Antonio Triolo.

La manifestazione si è conclusa a Piazza Verdi ed è stata seguita alle 18.30 dalla S. Messa, celebrata nella chiesa di S. Ignazio Martire all’Olivella.

Il tema di quest’anno è ”Civiltà della Vita o cultura dello scarto”. Una marcia quindi, contro tutti ciò che tende a scartare la vita, come l’aborto, l’eutanasia, le manipolazioni sugli embrioni, come anche la morte portata attraverso una economia che uccide con lo sfruttamento delle persone e le tragedie legate alla crisi economica o come il mercato di carne umana fatto sulla pelle degli extracomunitari che annegano nel Mediterraneo.

Gli organizzatori quest’anno nelle loro richieste al mondo della politica, hanno voluto dare particolare valore alla promozione dell’istituto familiare naturale , sempre più negletto e boicottato, per il quale si sono sollecitati interventi legislativi ormai urgentissimi e improcrastinabili, da parte del parlamento siciliano, oltre a chiedere maggiore attenzione per le politiche per l’infanzia e l’adolescenza, per le quali si registra un pauroso vuoto di iniziative. Il presidente dell’ARS nel suo messaggio ha assicurato l’attenzione del parlamento siciliano per queste tematiche importanti

Il progetto del “Forum Vita Famiglia Educazione come risposta alla cultura dello scarto che pervade la società e orienta il più delle volte la legislazione di molti paesi, si è andato sviluppando un variegato mondo, ribattezzato dai media il “popolo della vita”. Il “Forum Vita Famiglia Educazione” vuole essere il collante di realtà diverse, associazioni e movimenti sia religiosi che laici, unite per incidere nella società italiana. Per questo motivo esso è aperto a qualsiasi organizzazione (senza alcuna distinzione politica, religiosa e sociale) o singolo cittadino che si ritrovi su questi temi.

CONDIVIDI