CecalSrl

Mari Albanese, 36enne di Sinistra, ecologia e libertà, è il nuovo assessore alla Cultura del Comune di Alimena. Docente di storia e filosofia, scrittrice e studiosa di tradizioni popolari del comprensorio madonita, Mari Albanese prende il posto di Nastasha Mustafi alla guida dell’assessorato.

“È un grande piacere e un onore aver accettato questo incarico – dichiara il neoassessore – sono felice di poter dare il mio contributo alla nostra comunità. Alimena non è soltanto il mio paese, è soprattutto il mio spazio intellettuale, di studio, di analisi. Non vedo l’ora di potermi occupare pragmaticamente della bellezza delle sue tradizioni, del nostro sapere e del nostro saper fare”.

Tanti gli obiettivi da raggiungere durante il mandato. “Bisogna creare sinergie necessarie per narrare, portando fuori dalle mura paesane, il fascino della nostra Settimana Santa, dei nostri lamenti e di tutte le nostre tradizioni. C’è un sapere immateriale enorme che va riportato in auge. Così come è necessaria una maggiore attenzione per i giovani e le donne del paese. Insomma, ci aspettano sfide esaltanti. Sfide che passano dall’impegno di tutte e tutti”.

La legalità sarà il filo rosso dell’operato di Mari Albanese. In un contesto difficile come quello di Alimena, che ha visto lo scorso anno diverse intimidazioni al sindaco e proprio all’ex assessore alla Cultura.

CONDIVIDI