CecalSrl

Mercoledì 20 maggio si è svolta presso l’area attrezzata di San Giovanni una scampagnata organizzata dai volontari dell’associazione Ce.re.s in collaborazione con gli operatori della Comunità per Disabili Psichici Sant’Anna e del Centro di Riabilitazione Suor Rosina La Grua.

Evento voluto dai volontari del Ce.re.s a  conclusione delle attività svolte presso la loro associazione;  molti dei loro soci hanno dedicato diverse ore del proprio tempo ad attività  che hanno  avuto al loro centro l’accoglienza dei nostri ragazzi finalizzata all’inclusione e all’integrazione sociale.
I volontari devono continuamente chiedersi perché fanno certe cose, perché dedicano tanto tempo all’impegno gratuito, in fondo devono chiedersi chi glielo fa fare? Infatti la vera differenza insita nell’azione volontaria è la spinta motivazionale.
Certamente, quali che siano le motivazioni, il volontariato diventa essenziale nella società odierna in cui il sistema del welfare è insufficiente.
Voler assicurare il benessere solo con le leggi è impossibile, perché le istituzioni, per quanto vicine ai bisogni, non possono certo soddisfarli tutti.
Al di là della legge e di quanto essa possa offrire, è necessaria una presenza continua, un conforto, una amicizia che possa rassicurare.

Gioia e divertimento hanno caratterizzato la festa, animata  da balli e canti. Una tavola imbandita di leccornie dolci e salate, preparata dai volontari e dagli operatori hanno deliziato il momento del pranzo.

Affetto, condivisione e senso di appartenenza sono stati  i protagonisti della giornata, alla quale sono intervenuti anche Padre Calì, l’Assessore  al Welfare Dr. Santo Leta ed il Responsabile dei Servizi Sociali del Comune di Castelbuono Dr. Vincenzo Schillaci.

 

L’A.S. della Comunità Sant’Anna

D.ssa Giuseppina Giambelluca

CONDIVIDI