CecalSrl

Piacevole incontro ieri sera a Polizzi Generosa presso il cinema Cristallo con gli Assessori all’Economia Alessandro Baccei e Cleo Li Calzi neo delegata al Turismo. Temi dominanti del dibattito i settori della cultura dove il comune madonita annovera vari aspetti locali importanti e, dove con il nuovo piano finanziario appena redatto può dare in un nuovo aspetto complessivo, un aiuto importante per il rilancio anche del comprensorio delle Madonie. La presenza di Baccei, coadiuvata dal collaboratore Gandolfo Librizzi (che ha aperto il convegno) cittadino di Polizzi, sta a significare che si può dare al paese in ambito generale un sistema di ampliamenti ricreativi e, sopratutto culturali dove con la presenza in paese del trittingo fiammingo (e il restauro della Chiesa Madre) l’originarietà dello scrittore Borgese,  Martin Scorzese e Vincent Schiavelli, un lustro a carattere generale, traendo benefici con la presenza di turisti e conoscenza ancora maggiore, dando a coloro che visitano il paese una ristorazione,pernottamento,viabilità adeguata a tutti i sistemi che certamente devono essere rivisti e rivalutati adeguatamente. Baccei  apprezzando Polizzi, ha rimarcato l’importanza del turismo e l’agricoltura non facendo grossi investimenti in genere, liberando delle risorse nel piano finanziario per investirli in settori prioritari, non tralasciando l’ambiente, dove Polizzi può trarne vantaggi in una rete di collegamenti con i comuni limitrofi lavorando insieme per il bene del territorio , trovando le risorse da investire anche nei collegamenti, dove il paese dopo il recente crollo del pilone sulla A19 è conosciuto maggiormente dai siciliani che giornalmente lo attraversano, per spostarsi da un posto all’altro. Investimenti a carattere generale, creando anche professionalità utile al turismo locale, accogliendo nel miglior modo coloro che vogliono visitare le Madonie, mettendo a regime tutto il sistema, anche con l’aiuto dei fondi europei. L’assessore Li Calzi si addentra nel complesso mondo del turismo con aspetti all’interno di un sistema, da cercare e rivalutare per far si che ci sia uno sblocco occupazionale anche nei settori dell’artigianato, commerciale e ristorativo,manifatturiere., quindi strutture e servizi che attualmente non sono presenti nel territorio siciliano. Aumentare il pil cercando  un appeal maggiore e,creando turismo  in ambito regionale e nazionale partendo anche da Piano Battaglia meta di turismo invernale che è stata sbloccato dal sistema che lo attanagliava da tempo e dove la burocrazia aveva preso il sopravvento e,  dove il sistema ricreativo negli ultimi anni ha lasciato a desiderare , con i turisti che si sono spostati nelle zone di mare per avere una ristorazione, aspetto negativo e contraddittorio ! Nota positiva la rete dei comuni , cioè di 28 paesi del comprensorio madonita che si sono uniti sotto la gestione della So.svi.ma per un utilizzo migliore dei sistemi turistici sotto una macro area che gestirà i problemi relativi del comprensorio, avendo anche una partecipazione attiva dei cittadini presenti sul territorio, che deve appropriarsi del proprio borgo , cercando di capire che ognuno ha la fortuna di avere in mano una possibilità reale e concreta per lo sviluppo anche personale e per la propria famiglia, facendosi promotore a partecipando attivamente ai bisogni del comprensorio.

Antonio David

La redazione di Forestalinews

CONDIVIDI