CecalSrl

BOMPIETRO (PA) –  Nel corso della mattinata odierna i Carabinieri della Stazione di Bompietro, inaugurata nella giornata di ieri , hanno rinvenuto una bicicletta rubata ai danni di un minore.

Il furto risale a circa due settimane addietro. A far insospettire i militari impegnati nel corso di un servizio di perlustrazione la presenza della bicicletta di un certo valore economico in prossimità di un’autocarrozzeria in Contrada Rina.

La particolare conformazione del telaio ed altri dettagli hanno indotto i Carabinieri di Bompietro a ritenere, sebbene il colore fosse diverso, che la bicicletta in questione era del tutto corrispondente ad un’altra di proprietà di un ragazzino di Bompietro il quale ne aveva denunciato il furto presso la locale Stazione tramite il proprio genitore.

A seguito di ulteriori accertamenti svolti nell’immediatezza i militari accertavano che la bici, in quel momento, era in possesso ad un giovane del luogo, D. C. f. di anni 29, il quale circa la proprietà della stessa forniva delle giustificazioni vaghe e contradditorie.

Successivamente il ragazzino, proprietario della bicicletta, invitato in Caserma, la riconosceva come sua, senza ombra di dubbio, atteso che la stessa presentava delle peculiarità nella forma del telaio e nella parti meccaniche che trovavano perfetta corrispondenza con quella che gli era stata rubata. A ciò si aggiunge che nonostante la bici sia stata verniciata di bianco e nero, nel tentativo inutile di impedirne il riconoscimento, mediante alcune piccole scrostature sul telaio e sulla forcella è stato possibile ricavarne il colore originale.

Al termine degli accertamenti la bicicletta è stata posta sotto sequestro in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria ed il D. C. f., trovato in possesso del velocipede è stato denunciato in stato di libertà alla Procura di Termini Imerese per il reato di ricettazione.

CONDIVIDI