CecalSrl

Il Mediterraneo è il punto di vista privilegiato di chi vuole osservare il mondo delle mille culture, mille colori, tante razze. Perché qui parlano i colori, e da qui si trasmette un sentimento di speranza e crescita. Anche per questo motivo le suggestioni del Mare Nostrum hanno ispirato il Premio Giotto Maimeri, ideato da Stefania Morici, in collaborazione con la Fondazione Maimeri, indirizzato sia alle scuole che ai singoli artisti di ogni età, purché residenti in Sicilia. Un anno di lavoro per accogliere le opere che sono giunte numerose: venerdì 5 giugno alle 10, Villa Niscemi, sede istituzionale del Comune di Palermo, ospiterà la cerimonia di premiazione e, nella Sala delle Carrozze, la mostra delle opere in concorso, esposte fino al 10 giugno. Alla cerimonia, appendice alla Settimana delle Culture, parteciperanno il sindaco Leoluca Orlando, gli assessori alla Cultura, Andrea Cusumano, e alla Pubblica Istruzione, Barbara Evola; Gianni Maimeri, presidente della Fondazione Maimeri, Maria Antonietta Spadaro, vicepresidente nazionale dell’Anisa e presidente della giuria che ha scelto i lavori premiati; Bernardo Tortorici, presidente degli Amici dei Musei Siciliani, lo storico dell’arte Gisella Duci, Ciro De Concilis, store manager la Rinascente,l’architetto Agostino Danilo Reale e l’imprenditore Giovanni Di Giovanni per il Premio La Torre.

Verranno assegnati quattro premi: Premio Giotto Maimeri (cinque sezioni); il Premio Città di Palermo (due riconoscimenti, al primo e al secondo classificato che coloro che hanno presentato disegni o incisioni); il Premio la Rinascente, al secondo artista vincitore per la categoria Open; e il Premio La Torre.

Le categorie in concorso per il Premio Giotto Maimeri erano cinque: i primi quattro premi – ad allievi di scuole Elementari e Medie, licei artistici ed Accademie di belle arti – ricevono forniture di materiali da disegno Giotto/Maimeri, per importi diversi a seconda la categoria. Il quinto premio, “Open”, va ad un’opera di artista, professionista e non, che abbia la residenza in Sicilia. Il premio consiste nell’organizzazione di due personali, una presso una sede istituzionale del Comune di Palermo e una presso la Fondazione Maimeri di Milano. Ciascun partecipante ha presentato una sola opera, del tutto inedita.
Il Premio Città di Palermo è dedicato al disegno e all’incisione e consiste in una personale del vincitore in una sede del Comune di Palermo (entro dicembre). Il Premio la Rinascente è stato assegnato al secondo artista selezionato dalla giuria e consiste in una gift card del valore di 500 euro e in una mostra a la Rinascente di Palermo. Il Premio La Torre consiste in quattro week end negli hotel La Torre, Piazza Borsa e Torre dei Normanni.

Premio Giotto/Maimeri per le scuole
I categoria (Scuole elementari): 500 euro di fornitura di materiali da disegno Giotto/Maimeri
II categoria (Scuole medie): 800 euro di fornitura di materiali da disegno Giotto/Maimeri
III categoria (Licei artistici): 1000 euro di fornitura di materiali da disegno Giotto/Maimeri
IV categoria (Accademie di Belle Arti): 1300 euro di fornitura di materiali da disegno Giotto/Maimeri

CONDIVIDI