CecalSrl

gangi-fiori6-2015bIl Comune di Gangi parteciperà alla nona edizione del concorso Nazionale Comuni Fioriti 2015 promosso dall’ASPROFLOR (Associazione Produttori Florovivaisti) che ha come scopo premiare le amministrazioni in tutto il territorio nazionale che s’impegnano a migliorare la fioritura e l’aspetto degli spazi pubblici comunali anche indirettamente stimolando la cittadinanza.
Un concorso che prevede l’abbellimento di piazze, vie, giardini, ingressi del centro abitato, scalinate questo anche grazie al coinvolgimento della popolazione, a essere valutata la fioritura ma anche la messa in opera di un “piano comunale di fioritura e abbellimento degli spazi pubblici” o l’organizzazione di concorsi locali come “Case e balconi fioriti” “Scuole fiorite”. Gli elementi di valutazione saranno la qualità e quantità della decorazione floreale, trattamento e manutenzione del verde pubblico, sensibilizzazione dei cittadini, coinvolgimento e contributo di associazioni e privati. Ai comuni che si distingueranno, per la loro fioritura, sarà consegnata una targa “Comune fiorito”, con 1,2,3 o 4 fiori, in base ai risultati raggiunti. Per ogni categoria previsti primo e secondo premio in natura (fiori e piante) e ancora premi speciali riservati per “Municipio fiorito”, “Scuola fiorita”, “Casa fiorita”, “Albergo fiorito”, “Orto fiorito”, “Partecipazione dei cittadini”, “Edificio storico fiorito”, “Comunicazione” e un premio speciale per il “Pollice verde”, una persona che si è distinta per la fioritura degli spazi pubblici comunali. La consegna dei premi è prevista in occasione dell’85esima edizione della fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba il 14-15 novembre 2015.

A questa iniziativa il Comune di Gangi ha voluto abbinare anche la quarta edizione del concorso “Gangi…in fiore”, “Un’iniziativa che promuoviamo da quattro anni – ha detto il sindaco Giuseppe Ferrarello – e che vuole rendere colorato il centro storico quest’anno sarà da supporto al concorso nazionale Comuni Fioriti vogliamo trasformare con gli effetti suggestivi dei fiori e delle piante, strade, balconi, ballatoi, davanzali, angoli e vicoli caratteristici, e anche in attesa delle manifestazioni “Estate 2015” e del festival Nazionale dei Borghi Più Belli d’Italia di settembre, sarà una vera e propria gara “fiorita” riservata a tutto il centro abitato di Gangi compreso le contrade Acquanuova e Piano Ospedale”.
L’iscrizione al via da oggi(8 giugno) fino al 20 luglio è gratuita, basta compilare il modulo disponibile presso l’ufficio di segreteria del comune di Gangi o sul sito internet del comune. La giuria, presieduta dal sindaco Giuseppe Ferrarello, per sancire il vincitore effettuerà visite senza preavviso. La domanda di partecipazione dovrà essere corredata da due foto del balcone/davanzale/vicolo, che dovranno pervenire entro e non oltre il 31 luglio.
I criteri di valutazione per la premiazione saranno: la scelta cromatica nella combinazione dei fiori, armonia d’inserimento del verde nello spazio abitativo, sana e rigogliosa crescita, originalità della composizione. Al primo classificato andrà un weekend, pensione completa dalla cena di sabato 12/09/2015 al pranzo di domenica 13/09/2015, in un albergo siciliano 3 stelle messo a disposizione dall’Agenzia Viaggi Michele Migliazzo.

Il Comune di Gangi inoltre ha anche stilato una convenzione con tre ditte locali che si occupano della commercializzazione di piante e fiore per abbellire alcune aree verdi in cambio di un rimborso spese di appena 200 euro e la promozione delle attività sul sito istituzionale del Comune. Alla convenzione che avrà la durata fino al 31 dicembre hanno aderito la ditta Carmelo Centineo che si occuperà di abbellire e rendere decorose le aree: bevaio acqua nuova, via Loggia del Guardiano, ingresso abitato lato Acquanuova e Piano Spedale e area cava di Via Nazionale. La ditta Dinolfo Aldo invece abbellirà le fioriere di via Madrice, piazzetta Bongiorno, Corso Giuseppe Fedele Vitale, piazza Gianbecchina, palazzo Sgadari e Specchio. E infine la ditta Dinolfo Group si occuperà delle fioriere di piazza San Paolo fino al palazzo municipale, villetta Sandro Pertini, muretto via Nazionale e cortile Fondaco (scalinata di fronte Specchio).

 

CONDIVIDI