CecalSrl

Gli scrutini, programmati in questi giorni sono stati rimandati ad altra data. Molti docenti degli Istituti Superiori delle Madonie hanno aderito allo sciopero indetto da tutte le sigle sindacali per ribadire il loro no alla riforma della scuola che è in fase di approvazione al senato.

I docenti che hanno bloccato gli scrutini con questo gesto contestano i provvedimenti che il governo si accinge a varare a partire dal nuovo e indigesto ruolo dei presidi, al nuovo piano assunzioni, ai finanziamenti alle scuole private e all’ingesso dei privati nella gestione della scuola di Stato.

CONDIVIDI