CecalSrl

Conclusa la quarta edizione del Rally Event Città di Letojanni. Una splendida giornata dal clima estivo ha accompagnato i concorrenti che hanno dato vita a una manifestazione avvincente e ricca di colpi di scena. A vincere, su una Renault Clio Super 1600, sono stati il pilota santateresino Giuseppe Nucita (nella foto) e il navigatore messinese Maurizio Messina. La manifestazione, seguita da un pubblico numeroso e ordinato, ha visto salire sulle restanti posizioni del podio gli equipaggi Molica-Pintaudi e Coriglie-Donsì.

-Letojanni- Gara ricca di colpi di scena la quarta edizione del Rally Event. Gli ottantadue equipaggi partiti ieri pomeriggio dal Lungomare di Letojanni si sono dati battaglia lungo le otto speciali in programma animando duelli avvincenti. Hanno vinto, su una Renault Clio Super 1600 Giuseppe Nucita e Maurizio Messina. I due portacolori della scuderia Phoenix si sono trovati in testa al rally dopo il ritiro di Salvo e Claudia Armaleo, costretti all’abbandono in seguito alla rottura del motore della loro Peugeot 207 Super 2000. Nucita ha disputato una gara magistrale incrementando speciale dopo speciale il suo vantaggio nei confronti dei propri rivali. “Siamo felici per la vittoria di fronte al nostro pubblico – ha detto Nucita – la vettura affidatami dalla Br Sport non ha temuto il caldo delle due giornate di gara e si è comportata egregiamente”. La piazza d’onore è andata a Carmelo Molica e Tino Pintaudi. I due portacolori della scuderia New Turbomark hanno portato all’esordio una Renault Clio Kit e sono riusciti, grazie a una grande caparbietà, a resistere agli attacchi di Michele Coriglie e Giuseppe Donsì, portacolori della Cst Sport, che, a bordo di una Renault Clio Super 1600, hanno completato il podio. Sovvertito quindi il pronostico della vigilia che dava le vetture della classe Super 2000 favorite per il successo finale. Edizione difficile per molti equipaggi, quella del quarto anno. Non pochi sono stati, infatti, i concorrenti costretti al ritiro mentre erano in lotta per le posizioni di vertice. Tra questi, oltre ad Armaleo anche Fabio Angelucci e Max Cambria traditi dal cattivo rendimento del motore della loro Peugeot 207 Super 2000 e Bartolo Mistretta, della partita con Max Spedale, rimasto fermo allo start della prima prova per la rottura del differenziale della sua Peugeot 207 Super 2000. Mistretta è poi rientrato in gara grazie alla regola del super rally e si è dovuto accontentare solo del successo parziale in alcune speciali. Giuseppe e Cristian La Torre, vincitori della passate edizione, si sono dovuti accontentare della quarta posizione in classifica. Quinti a sorpresa, si sono piazzati, su una Peugeot 106 di Gruppo A, Paolino Fragale e Angelo Santisi. Sesta posizione appannaggio della Renault Clio Williams condotta da Alessio Di Franco e Salvatore Portera. Le restanti posizioni della Top ten sono andate rispettivamente agli equipaggi: Bellone-Minazzi, Munafò-Munafò, Sofia-Gambadoro e Casablanca-Leo. Entusiasmante ed avvincente la gara disputata lungo le strade della costa jonica della provincia messinese, organizzata dalla Scuderia New Turbomark con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Letojanni. Numeroso l’afflusso di pubblico che si è assiepato in più di diecimila unità lungo le spettacolari curve del tracciato, solo 51 gli equipaggi all’arrivo.

Classifica Generale

1) Nucita-Messina Renault Clio Super 1600 in 50’56”,6
2) Molica-Pintaudi renault Clio Maxi Kit a 5”,8
3) Coriglie-Donsì Renault Clio Super 1600 a 8”,1
4) La Torre-La Torre Peugeot 207 Super 2000 a 1’12”,7
5) Fragale-Santisi Peugeot 106 Rally Gruppo A a 2’48”,7
6) Di Franco-Portera Renault Clio Williams Gruppo A a 3’21”,6
7) Bellone-Minazzi renault Megane Maxi Kit a 3’56”,9
8) Munafò-Munafò Citroen Saxo Gruppo A a 4’07”,7
9) Sofia-Gambadoro Peugeot 106 Gruppo A a 4’08”,9
10) Alibrando-Aprile, Peugeot 106 di Gruppo N. a 4’29”,5

CONDIVIDI