CecalSrl

A due settimane dall’evento, cominciano già a pervenire numerose  le adesioni, sul tavolo degli organizzatori, in vista della ‘classica’ sfida tra i birilli promossa come tradizione dal Team Palikè Palermo, in costante sinergia con il Motor Sport Club Castelbuono. La competizione automobilistica, confermata pure quest’anno quale Riserva di Campionato italiano Slalom da parte di Aci Sport, sarà altresì valevole quale quarto appuntamento per il Trofeo d’Italia centro sud, nonché quale quinta prova di Coppa Aci Sport sesta zona della specialità (la “vecchia” Coppa Csai) ed ancora quale sesta tappa per il Campionato siciliano Aci Sport Slalom. Nella passata edizione è stato il velocissimo “figlio d’arte” trapanese Giuseppe Castiglione ad imporsi per la prima volta, nell’abitacolo della sua “pepata” Ghipard Suzuki 1.0, davanti al palermitano Fabrizio Minì (Radical), nonché al catanese Mimmo Polizzi (Elia Avrio), vincitore di tre edizioni dello slalom. Tre, pure quest’anno, le manche in programma, ospitate come sempre sul confermato e selettivo tracciato ‘semi-montano’ da quasi  3,5 km, che dalla periferia si inerpica tra i birilli sino a raggiungere il centro abitato del comune palermitano. Nel corso della premiazione, prevista ancora nella splendida cornice di piazza Castello, saranno allestiti stand per l’assaggio dei numerosi prodotti tipici locali

A due settimane dall’evento, addetti ai lavori ed appassionati di motori locali e siciliani già concentrati, in vista di uno tra gli appuntamenti sportivi certo più attesi dell’intera stagione automobilistica isolana. Si avvicinano a grandi passi le date sul calendario del 4 e 5 luglio, quest’anno interamente “consacrate” al 7° Slalom Città di Castelbuono, kermesse dove lo spettacolo è, come tradizione, di casa. Uno ed uno soltanto sarà tuttavia l’obiettivo dichiarato per quest’edizione dello slalom, vale a dire il conseguimento della prestigiosa e sospirata validità per il Campionato italiano della specialità per il 2016, da parte di Aci Sport. Non sarà impresa facile, ma in paese ci credono, eccome.

Nel frattempo, il 7° Slalom Città di Castelbuono (confermato nel ruolo di Riserva del Campionato italiano Slalom da parte di Aci Sport) sarà valevole quale quarto appuntamento per il Trofeo d’Italia “centro sud”, nonché quale quinta prova di Coppa Aci Sport sesta zona di specialità (la “vecchia” Coppa Csai) ed ancora quale sesta tappa di Campionato siciliano Aci Sport Slalom. Un curriculum di tutto rispetto, che contribuisce ogni giorno che passa a fare lievitare l’attesa tra gli sportivi che vivono le viuzze del caratteristico comune “abbarbicato” sulle Madonie palermitane, conosciuto in tutta Italia per le sue bellezze storiche ed architettoniche (ne è un classico esempio lo splendido Castello dei Ventimiglia), nonché culinarie (caratteristica di queste zone è ad esempio la finissima tradizione dolciaria, unita alla manna, di evidente citazione biblica, impiegata per usi medicinali, ma anche per confezionare dolci dal sapore veramente particolare).

Ed infatti cominciano già a pervenire numerose le adesioni, sul tavolo degli organizzatori, da parte dei migliori specialisti siciliani. Le iscrizioni per lo Slalom Città di Castelbuono “atto settimo”, già aperte da alcuni giorni, si potranno inoltrare sino alla mezzanotte di lunedì 29 giugno, per essere poi vagliate e confermate da parte del comitato direttivo della prova madonita.

Grandi speranze, ma anche certezze assolute nella cura meticolosa di ogni dettaglio organizzativo (pur in nome della sicurezza attiva e passiva per i piloti e gli spettatori), affidata come tradizione vuole al Team Palikè Palermo, con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito. Niente sarà lasciato al caso, soprattutto da parte dell’attivissimo Motor Sport Club Castelbuono, associazione che oramai da sette edizioni consecutive, con la guida dell’instancabile presidente Santino Fiasconaro, affianca con estremo entusiasmo nella logistica della gara il citato Team Palikè (oltre a promuovere numerosissime attività nel campo sportivo e sociale, in paese).

A sostenere con convinzione lo svolgimento dello slalom è comunque anche il Comune di Castelbuono, con in testa il sindaco Antonio Tumminello, ente che ha assicurato anche nel 2015 il proprio patrocinio all’evento ed a tutte le altre iniziative ad esso collegate nell’arco del periodo in questione. Assai prezioso sarà altresì l’apporto fornito dalla Presidenza della Regione siciliana nonché dall’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, ancora una volta operante in seno alla Regione siciliana.

Nella passata edizione è stato il velocissimo “figlio d’arte” trapanese (di Buseto Palizzolo) Giuseppe Castiglione ad iscrivere per la prima volta il proprio nome nell’albo d’oro della corsa, nell’abitacolo della “pepata” Ghipard Suzuki, davanti al palermitano (originario di Marineo) Fabrizio Minì (Radical Prosport Kawasaki) ed al catanese Mimmo Polizzi (residente ad Adrano, su Elia Avrio Suzuki), formidabile vincitore di tre edizioni consecutive dello slalom, tra il 2011 ed il 2014.

Nessuna sostanziale modifica ha interessato il selettivo e collaudato percorso di gara, lodato da tutti i piloti per le proprie peculiarità tecniche e logistiche. Il 7° Slalom Città di Castelbuono si svolgerà domenica 5 luglio ancora lungo la strada statale detta 286, su un tratto della lunghezza di poco meno di 3,5 km (sono 3,480 km, ad essere esatti). Lo “start” sarà localizzato all’altezza di contrada Fiumara, proprio alle porte dell’abitato di Castelbuono, dal km 9+800, mentre l’arrivo è individuato nei pressi di via Mazzini, all’ingresso del paese, di fronte al locale Istituto agrario, ad un centinaio di metri dallo stadio comunale, in una zona facilmente raggiungibile e fruibile da parte degli spettatori, attesi numerosi. Tre le manches cronometrate, come da regolamento (non è prevista in questo caso la ricognizione del percorso, a sua volta chiuso al transito veicolare da parte delle autorità locali a partire dalle ore 7 di domenica 5 luglio).

Il 7° Slalom Città di Castelbuono entrerà tuttavia già nel vivo nel pomeriggio di sabato 4 luglio, con le tradizionali verifiche sportive e tecniche, previste anche quest’anno, rispettivamente, dalle 15 alle 19.30 nella centralissima e suggestiva piazza Castello (dove saranno approntati degli speciali stand) e dalle 15.30 alle 20 nella medesima piazza Castello, all’ombra del maestoso maniero dei Ventimiglia. I motori si accenderanno sul serio, come detto, domenica 5 luglio, alle 9, con il coordinamento dell’esperto direttore di gara ennese Lucio Bonasera. Saranno complessivamente diciotto le postazioni di rallentamento per i concorrenti con altrettante serie di birilli allocate in punti “cruciali” del percorso.

La premiazione, coordinata dal Team Palikè, nonché dallo staff del Motor Sport Club Castelbuono al completo, si terrà domenica 5 luglio alle 15.30 (ad apertura del parco chiuso, organizzato in via Mazzini, a 200 metri dallo striscione d’arrivo), ancora nella splendida e medievale piazza Castello. Nell’occasione, i presenti avranno anche l’opportunità di assaporare i tanti e genuini prodotti tipici locali esposti in appositi stand, un modo per associare sport ed enogastronomia.

Lo Slalom Città di Castelbuono verrà intanto presentato a stampa ed autorità sabato 4 luglio, nella citata piazza Castello, “cuore” di Castelbuono, dalle 21. Restano in cantiere altre attività promozionali ideate dal Motor Sport Club Castelbuono, di contorno alla gara di casa.

CONDIVIDI