CecalSrl

Tutti presenti  i big al via della tredicesima edizione del Rally di Caltanissetta. Saranno 46 gli equipaggi che, questa sera, alle 20.00, prenderanno il via da piazza Garibaldi, a Caltanissetta, per la cerimonia di partenza della gara che precederà la prova spettacolo che si disputerà sul percorso cittadino ricavato nei pressi del  palazzetto dello sport. Domani in programma altre tre speciali; la Mappa, la Marianopoli e la San Cataldo che verranno ripetute tre volte. La manifestazione, valida per il Trofeo Ralli Nazionale con coefficiente 1,5,  è organizzata dalla Scuderia Caltanissetta Corse e gode del patrocinio dell’amministrazione comunale di Caltanissetta. Tutti presenti i big che avevano anticipato la propria partecipazione alla manifestazione nissena. Il ruolo di favoriti spetta a Eros Doria e Viviana Martorana, vincitori della scorsa edizione. I due portacolori della scuderia Sunbeam M-Sport, a bordo di una Peugeot 207 Super 2000 della Ferrara Motors, proveranno a scrivere per la seconda volta il loro nome sull’albo d’oro della gara. A rendere la vita difficile all’equipaggio nisseno ci saranno, su una vettura gemella, i portacolori della Sgb Rally Fofò Di Benedetto e Gino Abatecola, già vincitori per tre volte a Caltanissetta e, su una Skoda Fabia Super 2000, Maurizio Mirabile e Gero Calderone. A giocarsi le proprie chance di vittoria ci saranno anche Roberto Lombardo e Alessio Spiteri che, con la loro fida Renault Clio, possono vantare la conoscenza millimetrica del tracciato e, su una Renault Clio Super 1600, Giuseppe Nucita in coppia con Maurizio Messina. Ruolo di outsider meritano, il padrone di casa  Fabrizio La Rocca, con al proprio fianco, Luigi Aliberto e le due Renault New Clio di Gruppo R, portate in gara dagli equipaggi, Trupiano-Turra e Vara-Rappa. “Questa sera e domani invitiamo il pubblico ad attenersi alle disposizioni di sicurezza impartite dagli ufficiali di gara –  hanno detto Giuseppe Lombardo e Michele Vecchio, rispettivamente responsabile dell’organizzazione e direttore di gara – contiamo sullo spirito collaborativo degli spettatori”. La parola adesso passerà ai cronometri che presto inizieranno a emettere i primi verdetti.

CONDIVIDI