CecalSrl

Il Cristo Pantocratore ed il Salvatore piccolo. Gesù Salvatore ed il Salvatorello.
Due simboli di Cefalù idealmente insieme. Il piccolo Salvatore della Chiesetta del SS.Salvatore alla Torre si festeggia, come tradizione, con la cura dei padri Giuseppini del Murialdo, giovedì 2 luglio.
Nello stesso momento, il Pantocrator, che è stato simbolo nel mondo dell’anno della fede, porta la Cattedrale a diventare patrimonio tutelato dall’Unesco.
Nell’intervista il Sindaco Rosario Lapunzina annuncia, il viaggio a Bonn insieme ai colleghi Sindaci di Palermo e Monreale, per raccogliere il 3 o il 4 luglio il prestigioso riconoscimento di iscrizione al patrimonio Unesco dell’itinerario arabo-normanno delle tre città. Iscrizione da anni ambìta e finalmente concessa (salvo colpi di scena dell’ultimo minuto) dall’assemblea generale dell’Agenzia delle Nazioni Unite, riunita nella città tedesca.
Per quanto riguarda la Festa del Salvatorello, il parroco Pagliuso ed il viceparroco Carucci, evidenziano le tre novità 2015: il restauro della statua posta sull’altare, a cura di Salvatore Piazza; lo stendardo realizzato dall’artista Patrizia Milazzo, issato fra i due campanili della Chiesa; l’antico “inno” recuperato e musicato dal maestro Andrea Cangelosi.
Ipovedenti e bambini al Museo Mandralisca. Sono state riprodotte – dice al Giornale di Cefalù Stefania Randazzo – le prime 13 opere di pregio della collezione museale per consentire agli ipovedenti ed ai bambini di apprezzarne con il tatto, direttamente, le particolarità e la bellezza: “vietato non toccare”.
Il Giornale di Cefalù (n.1388, anno 32), notiziario diretto da Carlo Antonio Biondo, viene trasmesso da Radio Cammarata domenica 28 e lunedì 29 giugno ore 13:00 e può essere seguito anche in internet nel sito murialdosicilia.org (con foto) ed in federico cammarata tv.

CONDIVIDI