CecalSrl

Si è tenuta domenica 28 giugno 2015 presso Cascina Triulza ad Expo Milano 2015 la Giornata dedicata all’Africa, sinergie di cooperazione sui temi dell’alimentazione, ambiente, suolo, sottosuolo.

L’incontro, patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e beneficiario del patronato della Regione Lombardia, è stato organizzato dall’Istituto Italiano Fernando Santi in collaborazione con l’Associazione Compagnia Africana ONLUS, CAMAF Casa Amicizia Milano Africa, ASSOSB2 Onlus – Associazione Senegalesi Bergamaschi e il GAL Eloro.

Erano presenti, tra gli altri, Michel Koffi Fadonougbo, Presidente di Città Mondo del Comune di Milano, leader delle comunità africane e dirigente dell’IIFS Lombardia; e Yety Dia, Presidente dell’ASSOSB2 Onlus – Associazione Senegalesi e Bergamaschi, la seconda più popolosa comunità di immigrati presenti nel territorio bergamasco; Elisabeth Rodriguez, di Equagruppo Eventi e Comunicazione.

Durante la sessione mattutina il Direttore del GAL Eloro, Sergio Campanella, ha presentato il progetto SERVAGI, un progetto promosso dall’Unione Europea, che unisce il territorio siciliano a quello tunisino grazie a produzioni sostenibili a filiera corta. SERVAGRI infatti promuove la conoscenza e la tecnica di lavorazione e produzione di prodotti agroalimentari, quali formaggi e derivati, olio e miele biologico. Grazie alla collaborazione tra i due Paesi, i produttori italiani e tunisini stanno potendo far fronte alla crescente domanda da parte dei Paesi esteri appartenenti alle economie emergenti, poiché SERVAGRI rappresenta un marchio ombrello che offre garanzia di qualità, tracciabilità e sicurezza alimentare.

28 giugno Expo Milano 2015-1A seguire, nel pomeriggio dalle 17:30 alle 19:00 le attività sono continuate al Cluster Bio Mediterraneo dove in collaborazione con il GAL Eloro è stato realizzato l’evento dedicato sul tema “Il Cluster Bio-Mediterraneo incontra i Paesi africani”, allargando così la sua attenzione e la presenza agli altri Paesi africani che non fanno parte del versante Mediterraneo.  L’idea di realizzare tale sinergia è nata su impulso del Responsabile Unico del Cluster Bio Mediterrano, Dario Cartabellotta, durante la partecipazione ai lavori della Giornata dedicata all’America Meridionale, realizzata lo scorso 13 giugno nella Cascina Triulza dall’IIFS nell’ambito del programma “Coltivare la Cultura”.

Luciano Luciani, Presidente dell’IIFS, ha introdotto il tema della cultura sostenibile con rotte turistiche e nuovi percorsi da scoprire.

Michel Koffi Fadonougbo, ha descritto la collaborazione dell’Istituto Italiano Fernando Santi e dell’Istituto Italiano Fernando Santi Lombardia con la rete «Città Mondo», una cooperazione territoriale che coinvolge in maniera specifica il continente africano.

La Dott.ssa Trovato, Presidente della SISTE – Società italiana di scienze applicate alle piante officinali e ai prodotti per la salute che si occupa di piante officinali, in Italia cerca di promuovere l’attività agricola dei prodotti che attualmente vengono importati; interesse di SISTE è quello di contribuire alla lavorazione e trasformazione di tali prodotti nei paesi esportatori.

Sono intervenute altresì Valeria Valenza della Tenuta la Favola di Noto, azienda vitivinicola biologica a Noto,  e Ines Bassaad Nagara, dirigente dell’UTAP – Unione Tunisina dell’Agricoltura e della Pesca.

I prossimi eventi ad EXPO nell’ambito del programma promosso dall’IIFS sono “Gli Italiani nel mondo: ambasciatori della sana alimentazione”, in collaborazione con l’Ente Bergamaschi nel Mondo e con il Patrocinio della Provincia di Bergamo, che avrà luogo il pomeriggio di venerdì 10 luglio dalle ore 14.30 alle ore 16.30 e la Giornata dedicata all’Asia incentrata sui temi dell’ambiente, suolo e alimentazione, che avrà luogo dalle ore 10.30 alle 18.00, presso il Padiglione Cascina Triulza ad EXPO. Sono previste due sessioni: la sessione mattutina con interventi programmati dedicati al dibattito sui Paesi, in special modo su India, Sri Lanka, Bangladesh, Birmania e Cina, ed  una sessione pomeridiana a cura di diverse associazioni partner dell’iniziativa.

Ulteriori informazioni sono consultabili sul sito www.coltivarelaculturaexpo2015.it .

CONDIVIDI