CecalSrl

Pubblichiamo integralmente la lettera che il Sindaco di Castelbuono Dr. Antonio TUMMINELLO. La lettera è indirizzata ai Consiglieri Comunali: Fiasconaro Giuseppe, Allegra Gioacchino, Cicero Mario, Marguglio Vincenzo, Piscitello Mauro, Cusimano Annalisa, Castiglia Rosario, Capuana Fabio, Genchi Giuseppe

In riscontro alla nota prot. N. 9948 del 19/06/2015, in considerazione delle inopportune e pretestuose contestazioni in essa contenute, con la presente si ritiene necessario ulteriormente argomentare sulle questioni sollevate con l’interrogazione prot. 6917 del 7/05/2015, pur essendo già state fornite tutte le delucidazioni necessarie con mia nota prot. N. 7876 del 21/05/2015, per cui qualsiasi altra argomentazione sulla questione dovrebbe ritenersi superflua.

Come già spiegato con nota del 21 maggio 2015 prot. N. 7876, il Comune non ha svolto alcuna procedura di assegnazione di un servizio, ma si è limitato ad offrire alle ditte locali la possibilità di sponsorizzare l’iniziativa, in occasione del “Veglione di Carnevale 2014”, mediante un contributo per la fornitura del servizio di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande presso la tendostruttura

ove si sarebbero svolte le serate del Veglione di Carnevale previste per i giorni 1-2-3-4 marzo 2014, ciò al fine di rendere alla nostra collettività un servizio di accoglienza, come da consuetudine .

A tal fine, sono state contattate telefonicamente dagli uffici alcune ditte locali, dettagliatamente elencate nella mia precedente nota del 21 maggio 2015, informandole dell’iniziativa del Comune ed invitandole, qualora fossero state interessate, a presentare proposta di sponsorizzazione, preferibilmente entro il 17 febbraio, in considerazione del fatto che la prima serata del veglione era prevista per il 1° marzo 2014.

Nessun termine perentorio era stato dunque previsto per la presentazione della proposta di sponsorizzazione al Comune, ma era stato dato soltanto un termine indicativo per la presentazione delle offerte, al fine di poter al meglio organizzare l’evento in considerazione della prossima scadenza.

Pertanto, pur avendo l’associazione Glenn Gould presentato l’offerta di sponsorizzazione in data 19 febbraio 2014, quindi due giorni dopo la presentazione delle offerte da parte delle altre ditte, il Comune era assolutamente legittimato a tenerne conto, contrariamente a quanto da Voi asserito. Detta proposta, infatti, non poteva in alcun modo ritenersi tardiva, in mancanza di un termine perentorio per la presentazione delle offerte, per come sopra spiegato.

E’ evidente, pertanto, che, essendo la proposta dell’associazione Glenn Gould la più conveniente, in considerazione della disponibilità offerta da detta associazione al versamento dell’importo di €. 410 , dunque superiore rispetto a quello offerto dalle altre ditte che avevano risposto all’invito del Comune, ed in considerazione altresì dell’esperienza acquisita da detta associazione in occasione della manifestazione di grande successo Ypsigroch, il Comune ha correttamente deciso di accettare la proposta di sponsorizzazione avanzata dall’associazione Glenn Gould.

E’ evidente, dunque, che non vi è stata alcuna interferenza da parte dell’Amministrazione Comunale – come invece si lascia intendere nella nota n. 9948 del 19/06/15 che si riscontra – che si è limitata a seguire la prassi degli anni precedenti nell’organizzazione dell’evento in questione al fine di dare un servizio di accoglienza a coloro che venivano al veglione.

Per quanto riguarda, inoltre, il dubbio sollevato nella nota che si riscontra in ordine alle modalità con cui l’associazione Glenn Gould sia venuta a conoscenza dell’iniziativa promossa dal Comune in questione, essa non è assolutamente rilevante e comunque l’Amministrazione Comunale non era tenuta

a conoscerla, essendo comunque qualsiasi ditta o associazione libera di presentare la propria proposta di

sponsorizzazione. Di certo, pur non essendo stata contattata direttamente dagli uffici comunali, è evidente che l’associazione Glenn Gould poteva facilmente venire a conoscenza dell’iniziativa portata avanti dal Comune, senza che fosse necessaria una “ fuga ” di notizie da parte di dipendenti comunali, Sindaco o Assessori, come insinuato nella Vostra nota.

Alla stessa associazione è stata inoltre consentita la possibilità di utilizzare la Tendostruttura per l’organizzazione di altre tre serate a tema, precisamente del 7 marzo, 11 marzo e 13 marzo 2014, in considerazione del fatto che, essendo ormai la Tendostruttura stata noleggiata e realizzata dal Comune, non poteva che essere interesse dell’ente comunale consentire l’utilizzazione della tendostruttura a chi ne avesse fatto richiesta tra cui anche all’associazione Glenn Gloud, riscuotendo un contributo economico che avrebbe consentito, seppur in minima parte, di ammortizzare i costi dell’evento del Carnevale 2014, fornendo contestualmente un servizio sicuramente apprezzato dalla Cittadinanza e alla nostra comunità.

Non si comprendono, dunque, le ragioni delle contestazioni mosse nella Vostra nota n. 9948 del 19/06/2015 né il fondamento delle accuse mosse all’Amministrazione Comunale, che ha agito ancora una volta correttamente e nel pieno rispetto delle regole.

Distinti Saluti.

IL SINDACO

F.to Dr. Antonio TUMMINELLO

 

 

CONDIVIDI