CecalSrl

Fine settimana di successi internazionali per la Scuderia di Gioiosa Marea Con Tripolino – Buscemi (nella foto) su Mitsubishi vincitori  al Rally Terre del Platani seguiti sul podio da Pollara – Cambria su Peugeot. Il messinese Bosurgi su Lancia Rally 037secondo di classe al rally di Boemia.

Week End trionfale per la Scuderia CST Sport con due equipaggi sui primi due gradini dl podio del Rally Terre dl Platani e un secondo di classe con top ten assoluta nel Rally di Boemia, gara di Campionato Europeo in Repubblica Ceca.

Il corleonese Giuseppe Tripolino navigato da Giuseppe Buscemi sulla Misubishi Lancer R4 del Team DGR ha vinto il Rally Terre del Platani, la gara nazionale che si è corsa i provincia di Agrigento con traguardo a Casteltermini. Pollara e Buscemi dopo una partenza un po’ in salita si sono attestati nelle posizioni di vertice e dopo la sesta prova speciale sono stati pronti ad agguantare la vetta della classifica  mantenere il comando fino al traguardo, respingendo i ripetuti attacchi degli avversari, in particolare di Pollara, grazie ad una condotta di gara costante e redditizi. I vincitori sono stati seguiti sul podio di compagni di Scuderia Marco Pollara e Massimo Cambria sula Peugeot 207 Super 2000 della LB Tecnorally. Il giovane palermitano di Prizzi e l’esperto co-driver messinese di San Pier Niceto, dopo una defaillance all’idroguida costata oltre 45 secondi sul 5° crono, hanno iniziato una caparbia rimonta che li ha portati al successo assoluto in ben cinque prove speciali, fino ad assottigliare il gap al traguardo a soli 5 secondi e 4 decimi dai vincitori. Splendido  successo per la Scuderia di Gioiosa Marea con due portacolori sul podio finale. -“Una condotta di gara che ci ha permesso di centrare questo risultato, la nostra prima vittoria – sono state le parole di Tripolino al Traguardo – condividiamo questo momento con la scuderia e con il team che ci ha dato una vettura sempre competitiva”-. –“Nel primo giro abbiamo accusato delle regolazioni d’assetto non perfette – ha spiegato Pollarail successivo è iniziato male poiché nelle prime battute della ps ‘Save’ un problema all’idroguida è costato tempo prezioso. Il terzo è andato bene, risolti tutti i problemi ci siamo impegnati a fondo per ridurre il distacco e ala fine poco più di 5 secondi ci hanno separato dalla vetta”-.

Sfortuna per il pistard Marco Moscato costretto alla resa da un problema tecnico sul terzo crono. Altri due podi di classe per CST Sport sono arrivati dalla A5 dove i messinesi di Santa Teresa Riva Michele Coriglie e Marco Piras su Peugeot 106 hanno compiuto la missione di guadagnare punti importanti per la classifica regionale under 23, poi dalla classe N1 in cui i cefaludesi Giovanni i Nicchi e Stefano Cimino con la Piccola ma agile Peugeot 106 Rally si sono arrampicati fino al secondo gradino dl podio. In classe N2 l’agrigentino di Favara Gabriele Sciara navigato dall’esperto Rosario Siragusano ha concluso al quinto posto per un guasto alla frizione, prontamente e rapidamente riparato in assistenza, ma costato una penalità all’equipaggio.

Soddisfazioni in arrivo anche dal campionato Europeo Rally Autostoriche con il secondo posto di classe e l’ottava posizione in classifica assoluta per l’esperto messinese Pepy Bosurgi navigato dal piemontese Stefano Cirillo sulla Lancia Rally 037. L’equipaggio, abituale frequentatore delle scene internazionali, ha scalato la classifica con tempi da podio nelle battute finali d ha colto l’ottimo risultato in Repubblica Ceca sulla leggendaria vettura curata dalla K-Sport.

-“Un ottimo week end con soddisfazioni a tutto campo per la nostra scuderia – ha dichiarato il Presidente di CST Sport Luca Costantinoi nostri portacolori hanno sentito molto lo spirito di squadra ed altre alla grande soddisfazione per le vittorie in Italia d all’estero, quello ch ci gratifica è la condivisione dei risultati che abbiamo riscontrato tra i nostri portacolori”-.

CONDIVIDI