CecalSrl

“Grande prova di efficienza ed operatività dei militari a pochi mesi dalla inaugurazione della caserma che si conferma, oggi più che mai per l’interruzione autostradale, situata in un punto strategico”
BLUFI credo sia lunico paese delle Madonie che attualmente non possiede ne una stazione dei Carabinieri ne un comando di Vigli Urbani .
Da quando hanno aperto lo svincolo autostradale di IROSA il traffico veicolare è aumentato notevolmente , ma i posti di blocco sono insufficienti per monitorare e controllare l’enorme flusso dei veicoli che passa all’interno del paese ,tra l’altro da circa due anni non c’è più nemmeno la figura del vigile ……inoltre quasi a due anni di distanza dall’omicidio della dottoressa IACONA quando la vigilanza sarebbe dovuta aumentare notevolmente , a maggior ragione dopo l’apertura di IROSA , paradossalmente temo sia successo l’inverso…..infatti i posti di blocco sono diminuiti rispetto a prima , almeno per quanto ricordo , ma comunque la prove ci sono e lo dimostrano il non rispetto continuo dei divieti di accesso soprattutto da parte dei mezzi pesanti e il non rispetto dei limiti di velocità.
Più volte avevo chiesto al Sindaco e a tutti gli amministratori di affrontare la problematica ma nessuno mi ha mai dato l’opportunità di aprire un dibattito per cercare di trovare delle soluzioni urgenti per fare rispettare il codice stradale in primis e di conseguenza per assicurare la massima incolumità ai cittadini Blufesi ma anche a tutti coloro che si trovano a passare da Blufi oramai “Porta delle Alte Madonie”.
Il mio oggi vuole essere soltanto un’ulteriore appello alle Istituzioni affinché si affrettino a prendere dei provvedimenti in merito ….non si può fare finta di niente davanti a così tanta evidenza ……spero e mi auguro che a breve anche a Blufi ci sia una caserma dei carabinieri o in alternativa una stazione di Polizia che tra l’altro ci potrebbe pure stare sia per la vicinanza rispetto alla A19 , sia per dare l’opportunità all’Intero comprensorio di avere anche una stazione di Polizia.

LILLO PULEO.

CONDIVIDI