CecalSrl

SICILIA; CASO TUTINO: DI GIACINTO (MEGAFONO), SIAMO DAVANTI A NUOVA STAGIONE DEI VELENI, CROCETTA RISCHIA LA VITA OGNI GIORNO ED AVREBBE REAGITO DURAMENTE A FRASICONTRO LUCIA E PAOLO BORSELLINO

PALERMO – “Mi sembra del tutto evidente che siamo innanzi ad una nuova stagione di veleni a Palermo. Le notizie propalate oggi sulla presunta intercettazione tra il presidente Crocetta e il medico Tutino sono da un lato smentite dalla procura che avrebbe potuto autorizzarle, e
dall’altro confermate da L’Espresso che non si comprende come le abbia potute avere e da chi. Resta il fatto che Crocetta che ogni giorno rischia la morte, per questo è sotto scorta, avrebbe reagito in maniera dura se avesse udito frasi contro Lucia Borsellino e la memoria di suo padre. Trovo allucinante pensare che chi rischia da anni la propria vita contro la mafia, possa aver taciuto di fronte a tali affermazioni”. Lo afferma Giovanni Di Giacinto  (a destra nella foto), capogruppo del Megafono all’Ars.

CONDIVIDI