CecalSrl

La scuderia S.G.B. Rallye era presente con dieci equipaggi e tutti sono andati a podio nelle rispettive classi, collezionando sei vittorie di classe, tre secondi posti e un terzo posto finale, oltre che piazzando tre piloti nella top ten finale, garantendosi cosi l’ennesima vittoria assoluta tra le scuderie.

Quarto posto assoluto e secondo di classe a solo 1 centesimo dal podio assoluto per Alessandro Centinaro (nella foto) in coppia con Giuseppe Avenia su Renault Clio Super1600 della Ferrara Motors, una gara tutta in rimonta quella del pilota agrigentino che è stato attardato da qualche problema nella prova iniziale.

Tutto sommato siamo soddisfatti – queste le parole di Alessandro Centinaro all’arrivo – risaliamo su una super 1600 dopo un anno e devo dire che ci siamo molto divertiti. Anche tempi alla mano non possiamo che guardare in modo positivo al resto della stagione, essendo sempre stati vicinissimi ai più veloci. Questa gara serviva anche per togliere un po’ di ruggine e testare la macchina in vista del prossimo Rally Day a San Cataldo dove non vediamo l’ora di allacciare le cinture ed entrare in prova”

Grande spettacolo e vittoria meritatissima in classe A6 condita dal quinto posto assoluto finale per il patron della Faical Corse Stefano Calleia che ha condotto la sua Peugeot 106 rally coadiuvato alle note da un positivo Reina.

Buon settimo assoluto e terzo di classe per Mauro Palumbo in coppia con Francesco Pitruzzella all’esordio sulla bella Citroen C2 super 1600, ex Loeb, del team favarese BlueOrange, autore di una gara regolare e in crescendo. Soddisfatto il pilota a fine gara “Grazie a Francesco Caramazza per avermi affidato questa splendida vettura, davvero al top, grazie al mio navigatore Francesco che non si scompone mai trasmettendomi grande sicurezza. E infine il ringraziamento più importate va a mia moglie e mia figlia che mi permettono di godere di questo magnifico sport”.

Superba la prova del giovanissimo pilota di San Piero Patti, Kevin Schepisi che in coppia con il navigatore di Patti Bartolo Truglio, entrambi provenienti dalla scuola rally della SGB, ha portato alla vittoria di classe la sua Peugeot 106 rally N1 della Scafidi Motor Sport, vincendo tre prove speciali su quattro. Emozionato e soddisfatto il giovane pilota messinese: “Come prima esperienza in pista devo dire di essere molto contento, all’inizio ero un po’ scettico rispetto alla prestazione che avrei potuto fare, ma dopo i primi giri ho subito capito che poteva uscire fuori una gran bella gara. Mi sono impegnato al massimo ed è arrivata una vittoria davvero bella. Volevo ringraziare la Scafidi motor sport per avermi dato un mezzo competitivo, la mia scuderia che mi supporta e mi segue gara dopo gara, il mio navigatore e tutti gli amici che oggi hanno creduto davvero in noi aiutandomi ad avere fiducia in me stesso.”

Vittoria ben costruita anche in classe N2 e tredicesimo posto assoluto per l’altro pilota di San Piero Patti Angelo Candido affiancato da Enrico Falsetti su Peugeot 106 rally sempre della Scafidi Motor Sport, Candido ha saputo condurre una gara regolare approfittando degli errori altrui e a sua volta preciso a non commetterne lui. “è stata per me una bellissima esperienza, ringrazio tutto lo staff della Scafidi Motor Sport per tutto quello che ha fatto per noi e soprattutto il mio navigatore Enrico che è stato un grande”, queste le parole di Candido a fine gara. Secondo posto in classe N2 con un grande recupero e due vittorie di prova speciale per Gaetano Faija in coppia con il bravo Luigi Burgio a bordo della Peugeot 106 rally della Faical corse, di cui lo stesso Faija è patron insieme a Calleia. L’equipaggio aragonese ha ottenuto anche il 3° posto assoluto al Master Show Rally, gara nella gara che si è svolta con un tabellone ad eliminazione diretta partito dagli ottavi di finale. Inoltre si sono portati a casa il trofeo messo in palio dagli organizzatori per il Memorial “Salvo Chiofalo” in ricordo dell’amico, pilota ed organizzatore di eventi motoristici recentemente scomparso a causa di un incidente stradale al di fuori delle gare.

Classe N0 dominata e dodicesimo posto assoluto conquistato da un ottimo Butera in coppia con Caci su A112 abarth. Vittoria anche in classe A5 per Egidio “Nino” Torregrossa e Virginiddru a bordo di una Peugeot 106 rally della BlueOrange, seguiti al secondo posto da Enrico Piccolo in coppia con Francesco Di Stefano a bordo di una Panda kit sempre del team BlueOrange nonostante la rottura di un semiasse sulla terza prova speciale. Soddisfatto a fine gara Torregrossa che ha dichiarato “Oggi mi sono davvero divertito, vorrei ringraziare tutti i sostenitori, gli sponsor e gli amici per aver contribuito alla vittoria di classe in A5. Grazie ai ragazzi della Blueorange Favara per aver riparato in tempi brevissimi l’auto che ieri non voleva correre per le alte temperature e infine ringrazio l’instancabile naviga Virginiddru”.

Convincente vittoria in R3T per il debuttante e giovanissimo Matteo Gagliano in coppia con Antonino Catalfamo su Peugeot 207, che al debutto su questa vettura ha ben impressionato per i tempi fatti registrare in gara.

Nello stesso fine settimana da segnalare anche la partecipazione allo Slalom città di Misilmeri del portacolori della scuderia SGB Rally Ninni Rotolo che a bordo della sua Gloria ha conquistato il nono posto assoluto e un ottimo terzo posto di categoria, continuando così il suo apprendistato con la potente vettura a ruote coperte con l’obiettivo di ben figurare nell’imminente inizio delle gare in salita del campionato siciliano.

CONDIVIDI