CecalSrl

RICEVIAMO ED INTEGRALMENTE PUBBLICHIAMO IL PARERE DEL CONSIGLIERE ANTONINO MUSCA DI CALTAVUTURO SULLA COSTRUENDA TRAZZERA

Il Consigliere Comunale di Caltavuturo Musca in polemica con i grillini: “La trazzera di Caltavuturo non può essere considerata una bretella” “Per amor della verità non posso restare inerme davanti alla grande speculazione mediatica e politica da parte del movimento 5 stelle siciliano sulla vicenda della “Regia trazzera” di Caltavuturo. Nelle ultime settimane si è fatta passare l’idea che questa famosa “trazzera” ricollega la Sicilia occidentale a quella orientale. La trazzera al posto della bretella. Niente di più falso. Mi dispiace contrastare gli amici grillini ma questa strada serve solo ai caltavuturesi e alle comunità limitrofe. Questa strada serve solo per collegare Caltavuturo con l’autostrada e non per ripristinare il collegamento tra Palermo e Catania come i grillini vorrebbero far credere. Da cittadino caltavuturese li ringrazio per il gesto compiuto ma il nostro impegno deve andare verso la risoluzione definitiva del problema. Questo significa ripristinare al più presto la SP24 e risanare la frana con soluzioni stabili con i fondi stanziati dal Governo Nazionale. La trazzera è, e deve essere un percorso temporaneo. Non può essere una soluzione definitiva per far uscire Caltavuturo dall’isolamento benché meno può essere considerata come una bretella utilizzabile da tutti i cittadini siciliani. Questa strada non potrà sopportare il passaggio giornaliero di una grande mole di auto, non ha le caratteristiche minime per essere considerata tale. Se venisse utilizzata da tutti gli automobilisti siciliani, la strada rischierebbe di essere distrutta dopo solo poche settimane dalla sua realizzazione. Smettiamola con le mosse mediatiche. La campagna elettorale deve ancora iniziare!”

Antonino Musca Consigliere Comunale di Caltavuturo

CONDIVIDI