CecalSrl

Ancora prosegue la polemica sull’opportunità e regolarità della realizzazione della scorciatoia sostenuta dai Caltavuturesi e dal M5S siciliano. Oggi infatti è intervenuto l’assessore Pizzo (nella foto) che definisce la soluzione scelta dal M5S una scorciatoia molto pericolosa e che se dovesse succedere un incidente i danni non verranno chiesti a chi ha finanziato l’opera ma direttamente al Comune di Caltavuturo che l’ha autorizzata. E’ vero che la realizzazione della scorciatoia è stata realizzata in tempi ristrettissimi ma questo non significa che se uno piuttosto che prendere l’ascensore si butta dal balcone si arriva prima ha vinto un premio. Tra pochissimi giorni (il 3 Agosto), ribadisce l’assessore, saranno aggiudicati i lavori alle ditte che in non più di 85-90 giorni dovranno consegnare i lavori per la realizzazione delle opere riguardanti il ripristino della circolazione nella A19.

CONDIVIDI