CecalSrl

Saranno auto di alto prestigio storico e sportivo capitanate da Nino Vaccarella sull’Alfa 33 del 1971 che precederanno i concorrenti della prima edizione della gara organizzata da AC Palermo e Tempo srl sabato 1 e domenica 2 agosto.

Cerda (PA), 30 luglio 2015. La  prima edizione della Floriopoli – Cerda si arricchisce con la Parata di stelle che precederà la gara di domenica 2 agosto. Saranno diverse vetture di particolare prestigio storico e sportivo a precedere i  concorrenti della prima edizione della competizione organizzata dall’AC Palermo in collaborazione con Tempo srl e Targa Racing Club, che sabato 1 e domenica 2 agosto riporterà lo start di una gara di velocità dinnanzi alle leggendarie tribune tempio della storia dell’automobilismo.

Tra i passaggi più attesi della emozionante parata destinata a riaccendere emozioni mai sopite per il pubblico madonita, ci sarà senz’altro quello del “Preside Volante” Nino Vaccarella al volante dell’Alfa 33 con cui vinse l’epica edizione della Targa Florio del 1971.

Abarth, Alfa Romeo, Autobianchi, Austin, BMW, Citroen, Ferrari, Fiat, Lancia, Lotus, MINI, Porsche, i marchi rappresentati nella sfiata sui 6,120 Km tra le tribune e Cerda, parata che si svolgerà tra le manche di prova e la gara.

I maggiori pretendenti al successo dei vari raggruppamenti e delle classi nella gara vera e propria affilano le armi e studiano le migliori soluzioni per le auto da adottare su un tracciato decisamente scorrevole, con tratti molto guidati ed un fondo che metterà alla prova il lavoro degli pneumatici. In gara i marchi più rappresentati partono da Fiat con dodici vetture, Porsche con undici, BMW otto ed Alfa Romeo con cinque, poi tutti gli altri.

 

Dopo la chiusura delle iscrizioni sale di ora in ora l’attesa per le sfide annunciate in ogni raggruppamento dove si trovano molti pretendenti al successo,  come nel 4°quello dello stesso ideatore Totò Riolo al volante della Stenger con motore BMW da 2500 cc; Ciro Brbaccia il palermitano su Paganucci spinta da motore BMW da 2000 cc; Lucchini SN 89 altro palermitano Manlio Munafò; Matteo Adragna che salirà sulla Bogani SP 290 con motore BMW 3000. Tra le turismo sempre di 4° raggruppamento Domenico Guagliardo (nella foto) con la Porsche 911 SC RS; Angelo Diana sulla BMW M3 e la bella Audi A Quattro A2 di Massimo Perotto. In 3° raggruppamento alla ribalta della vigilia figurano Natale Mannino su Porsche, come Antonio Di Lorenzo e Giuseppe Bellomare, mentre su BMW 320 sarà Francesco Avitabile. In 2° Raggruppamento riflettori senz’altro puntati sul vincitore della Termini – Caccamo 2014 Caludio La Franca su Porsche, ma anche sulla BMW di Salvatore Asta direttamente in arrivo dalle scene tricolori. In 1° raggruppamento svettano i nomi del giovane madonita Pierluigi Fullone su BMW 2002, come Antonio Piazza, tra le Porshe 911, Gaetano Gioè e Giorgio Hardouin, ma anche Salvatore Spinelli su Alfa Romeo Giulietta SZT. Nel tutto esaurito delle moderne presenti ogni categoria protagonista delle salite, dalla Racing Start alle monoposto e se si registra la presenza in rosa della messinese Gemma Amendolia su Citroen Saxo ed il debutto del giovanissimo figlio d’arte Erneso Riolo su Peugeot 106, riflettori puntati anche sul sempre più convincente Giuseppe Castiglione su Tatuus F. Master, il giovane trapanese più volte sul podio di CIVM nel 2015.

 Nella giornata di sabato 1 agosto dalle 14.30 alle 19.30 sono previste le operazioni di verifica a Floriopoli, dove alla 9.00 di domenica 2 scatterà la salita di ricognizione del tracciato per i concorrenti ammessi al via. A seguire le due salite di gara sui 6120 metri che dalle Tribune portano alle porte dell’abitato di Cerda, località nel centro della quale, in Piazza Lamantia si svolgerà la Cerimonia di premiazione.

CONDIVIDI