CecalSrl

Mentre i grillini, (seppur criticati da ciò che hanno intrapreso e costruito in tempi record) parlano con i fatti, c’è chi combatte con la burocrazia e i tempi tecnici che attualmente non hanno portato ad evidenti fatti che tanta gente vuole avere sin da subito. Gli scontri politici e le evidenti battute, certamente portano a parlare indirettamente e, a volte anche a sparlare di qualcosa o qualcuno , ma tutto ciò non porta acqua al mulino dei cittadini siciliani che hanno già  visto abbastanza e che se già domani si potesse votare, certamente cambierebbero le sorti del governo regionale e tagliare la testa al toro, proprio perchè volendo parlare sinceramente, sono in pochi coloro che ancora vanno dietro a questa politica regionale.

Si assiste all’immobilismo regionale e, dove il Pd a voce di Faraone cerca di criticare ancora cosa hanno fatto il grillini con la “via dell’onestà” di Caltavuturo , dove in soli 37 giorni hanno messo in campo una “trazzera” che seppur non in buone condizione può servire anche e solo per gli abitanti di Caltavuturo e Sclafani che altrimenti sarebbero rimasti isolati. Ora ognuno dei Siciliani , giustamente se vuole percorrere tale trazzera è libero di farlo e giudicare in positivo o in negativo le condizioni di percorribilità sulle proprie spalle e valutare se ripeterla o meno. Inutile andare a giudicare per tutti se sia buona o meno, se pericolosa e impraticabile !

La realtà è  evidente e, i grillini ci sono riusciti, hanno caparbiamente insistito in un progetto in cui credevano, mentre dall’altra parte della barricata si parlava soltanto, facendo riunioni si riunioni .Sono passati 120 giorni dalla chiusura della A19 e ancora dopo averne parlato in tutte le salse e lingue, con tecnici e super esperti , progetti, valutazione e tanto altro ben di Dio, si dice che si debba iniziare ad Agosto e presentarla entro Novembre ! Certo dovrebbe essere molto meglio, proprio perchè fatta con tempi diversi e costi leggermente diversi dagli attuali 300 mln  e  che i grillini hanno racimolato, ma ripetiamo che a volte giudicare e criticare è meglio di tante altre cose….., quindi facile parlare da un pulpito quando non si ha la controprova in mano. Siamo in attesa di capire e vedere cosa sarà della A19 e poi dopo aver visto il nuovo daremo un giudizio in merito sempre e ognuno per il nostro modo di vedere.

L’alternativa di passare da Polizzi Generosa è stata e continua ad essere una reale o valida alternativa per coloro che l’hanno percorsa, che seppur con tutti i problemi che comporta o che ha comportato è sempre lì a disposizione di tutti ! Sarà il tempo, anche imminente a dire se è stato giusto o meno affrontare forze per questo progetto, ma la forza l’hanno fatto i penta stellati a loro spese e tempo, quindi nulla da rimproverargli, anzi da lodare. Le colpe li hanno altri che ancora oggi continuano a vaneggiare, ma forse è meglio che cambino “spacciatore” !!

Antonio David

La redazione di Forestalinews

 

CONDIVIDI