Continua la lunga attesa dei lavoratori dell’Azienda Foreste Palermo del distretto 8  e forse anche 9, dove da giorno in giorno sentono e vedono allungarsi le giornate lavorative dei forestali. Dopo i 18 giorni iniziali, si sono aggiunti altri 10 giorni , con scadenza domani. Oggi si allunga di altri 2, ma si aspetta ancora qualche altra cosa….. poca ma quasi sicura. E’ proprio questo il resoconto parziale della prima parte annuale 2015 per i lavoratori forestali, dove di solito si dice che “chi si accontenta gode”, ma per questo i forestali siciliani sono abituati , anche se ne avrebbero fatto la metà !

CecalSrl

Proprio per questo ci si culla su tutto e quindi ormai la poesia è sempre la stessa e sempre uguale per tutti che sia lo scorso anno o il prossimo. Da tutto questo esce fuori il fatto che le somme disponibili sono ai minimi termini e se non si riesce a sbloccare i fondi che siano pac o psr la situazione rischia di peggiorarsi ulteriormente. Già si inizia in ritardo e nonostante questo  non si potrebbe parlare di prendere stipendio, anche se dalle ultime voci di mormora che nel distretto 9 si inizia a percepire l’accredito del mese di giugno e luglio per i 151 e 101. Certo, di questo passo per prendere una busta piena se ne devono unire due-tre, visto che lo spezzatino non riguardo solo le giornate ma anche lo stipendio. Un contentino per tutti, sia per le giornate che per i soldi, quindi tutti felici e contenti.

Cosa dire sui sindacati, certo che si sono affievoliti e appassiti con il caldo attuale e se qualcuno si mette in evidenza lo fà per una forza d’animo che riesce a resistere a tali intemperie intraprendendo  azioni autonome che lasciano il tempo che trovano. Comunque tutto questo lo vuole il lavoratore stesso proprio perchè non reagisce e non è capace di portare avanti la propria battaglia  umana prima di tutto e, successivamente improntata su un principio che deve stare sopra di tutti e cioè il rispetto della persona !

Antonio David

La redazione di Forestalinews

CONDIVIDI