CecalSrl

Sulle Madonie , oltre ad avere il problema dei cinghiali, si aggiunge anche quello dei daini che stanno proliferando a macchia d’olio, e secondo alcuni esperti , già sul territorio siano arrivati a circa 3 mila capi. Anche questa, non paragonabile ai suidi è da mettere in prevenzione, specialmente per le campagne e gli orti degli abitanti delle Madonie che pur non attaccando l’uomo, provocano danni ai terreni. Questi sono già visibili nei territori di Castelbuono, Petralia. Mammifero certamente diverso, “più simpatico” e meno invasivo,ma di peso abbastanza importante che può arrivare anche agli 80 kg. e certamente da tenere anch’esso sott’occhio. Sembra che il governo abbia già dato mandato al Parco delle Madonie di gestire l’abbattimento dei cinghiali e ciò dovrebbe portare un pò di tranquillità nelle campagne visto che, la paura da qualche anno è all’ordine del giorno e la situazione è diventata insostenibile per quei comuni che ne hanno segnalato a tempo debito il problema.

Antonio David

La redazione di Forestalinews

CONDIVIDI