CecalSrl

Protesta dei forestali stamattina davanti all’Assessorato al bilancio di Via Notarbartolo a Palermo dove una delegazione di forestali accompagnati dai sindacati CGII CISL UIL ha protestato per i ritardi dei pagamenti degli stipendi dei mesi di Maggio,Giugno e Luglio. Il ritardo sarebbe dovuto a quello che gli uffici del bilancio sono  stati impegnati in alcune attività straordinarie di revisione dei conti, e che si metteranno subito all’opera per garantire i mesi arretrati. I Forestali comunque hanno avuto rassicurazioni dal governo per i pagamenti dei primi 12 milioni che consentiranno di sbloccare l’attività degli operai che devono svolgere per contratto 151 e 101 giornate di lavoro.  Resta comunque il nodo dei circa 100 milioni mancanti che serviranno per garantire i contratti per altre migliaia di operai a  partire da settembre.

Per i lavoratori a 78 giornate, domani Crocetta andrà a Roma per sbloccare le risorse legate a delibera Cipe. Di questo fronte il presidente della commissione bilancio all’ARS – Vinciullo ha  convocato una seduta il 2 Settembre quando il governo conta di depositare la manovra che consentirà di sfruttare i 500 milionii di euro già sbloccati da Roma.

Antonio David

La redazione di Forestalinews

CONDIVIDI