CecalSrl

Tutto pronto per la prima edizione di Castelbuono Classica, il festival di musica colta che completa la grande offerta musicale del paese madonita e chiude idealmente la stagione estiva.
Dopo i festival rock e jazz, infatti, è la volta della grande musica classica, per una quattro giorni – dal 27 al 30 agosto – di grande prestigio e con nomi subito di assoluto rilievo: su tutti Gilda Buttà (nella foto), da sempre pianista di riferimento per compositori come Morricone e Bacalov, Steven e Misa Mead, i più grandi virtuosi mondiali di Euphonium, ed infine l’orchestra sinfonica conclusiva: domenica sera, oltre cinquanta musicisti sul palco di fronte al castello medievale, diretti dal M° Gasperin e con grandi solisti come Francesco Manara, primo violino alla Scala di Milano.
Insieme ai grandi nomi però, c’è spazio per giovani talenti siciliani. Ad aprire la rassegna infatti, domani, giovedì 27 alle 21,30 in piazza Castello, è la Balarm Saxophone Orchestra, diretta dal maestro Giuseppe Palma e con il mezzo soprano Irene Savignano. Palermo ritorna con il concerto gratuito pomeridiano di venerdì, all’interno delle sale del castello, grazie al pianoforte di Giulia Tagliavia – oramai coppia fissa con Stefano Benni negli spettacoli per l’intera penisola – e Valentina Casesa, e di nuovo sabato con un quintetto di ottoni madoniti e domenica con il duo di violoncelli Pianelli e Biscari.
Si tratta di una rassegna che guarda al futuro, con un occhio attento alla Sicilia, ai suoi musicisti e ai suoi compositori. Tutti i concerti serali si svolgeranno alle 21,30 presso piazza Castello e prevedono un ticket di 5 euro (abbonamento per i 4 concerti 15 euro).
I concerti pomeridiani sono ad ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.
E’ possibile acquistare i ticket e gli abbonamenti anche online, al sito www.castelbuonoclassica.it, o presso il rivenditore PUTIA sicilian creativity.

CONDIVIDI