CecalSrl

Il Commissario UNESCO, Raymond Bondin aderisce al Parlamento della Legalità Internazionale. «Personalità di ampio spessore culturale, uomo impegnato nello studio a salvaguardia dei beni ambientali e architettonici, principalmente una personalità nota nel settore UNESCO dove da Malta e Lisbona fa sentire la sua voce in difesa di tutto ciò che è tradizione e sviluppo del territorio. Stiamo parlando dell’Ambasciatore dell’UNESCO Raymond Bondin, invitato dall’On. Mario Caruso (Deputato nazionale Circoscrizione Estero Europa e componente della Commissione Attività Produttive, Enti Gestori, Contraffazione a Montecitorio) a un singolare incontro culturale a Militello Val di Catania con la partecipazione del Sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi e lo staff di Presidenza del Parlamento della Legalità Internazionale nella persona del suo Presidente Nicolò Mannino e del Vicepresidente Salvatore Sardisco. “Ho aderito subito al Parlamento della Legalità Internazionale – dichiara il Commissario UNESCO Bondin – perché è una iniziativa concreta e diretta e dobbiamo fare di tutto per allargare questa famiglia che porta avanti i grandi valori della vita”. Da tempo impegnato in politica anche nel ruolo di Ambasciatore UNESCO, Raymond Bondin è Dottore in Conservazioni dei Beni Ambientali e Architettonici dell’Università degli studi di Malta. A livello Internazionale è componente del Consiglio dell’ICCROM e da anni è delegato permanente di Malta presso l’UNESCO. Per il suo impegno culturale a favore dei beni architettonici e artistici nello studio approfondito di quanto di più bello vi è nella Val di Noto, ha ricevuto la cittadinanza onoraria del Comune di Noto. “Siamo onorati che il Commissario Bondin abbia abbracciato il Parlamento della Legalità Internazionale, certi che il suo contributo ci permetterà di arricchire tutte le molteplici iniziative culturali che prossimamente porteremo in Europa – sottolinea Nicolò Mannino – Uomini come Raymond Bondin ci spronano a fare tanto e meglio in difesa dei beni architettonici e ambientali che sono il patrimonio della nostra storia che va tutelato e difeso”. A Bondin, Salvatore Sardisco, Vicepresidente del Parlamento della Legalità Internazionale, ha consegnato una cartella con tanto di storia del movimento (che si vanta di avere come guida spirituale Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale e come madrina il magistrato Caterina Chinnici, figlia del fondatore del pool antimafia Rocco Chinnici) precisando “Il nostro impegno culturale trova ampio raggio di azione nelle scuole – sottolinea Sardisco – e da qui raggiungiamo tutti coloro che fanno della cultura la vera “casa comune” del sapere per proporre strategie educative a favore dei veri valori della vita”. Anche il Commissario UNESCO Raymond Bondin il prossimo 12 ottobre sarà con Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco a Montecitorio per partecipare all’inaugurazione dell’Anno Accademico del Parlamento della Legalità Internazionale».

Giuseppe Longo
twitter @longoredazione
[email protected]

Foto: Da sinistra Salvatore Sardisco, Raymond Bondin e Nicolò Mannino

CONDIVIDI