CecalSrl

Dopo una copiosa corrispondenza con l’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo è stata trovata un’intesa per il recupero, l’utilizzo e la valorizzazione dell’immobile “ex ospedale di Sant’Antonino”.

La struttura, di proprietà dell’ASP di Palermo, inutilizzata ormai da decenni, versa in condizioni fatiscenti,  non potrebbe essere in alcun modo utilizzata nelle attuali condizioni. Ben si presta invece alla realizzazione di un progetto che tende a promuovere attività occupazionali terapeutiche, ludico – ricreative e culturali a favore di soggetti svantaggiati seguiti presso il  nostro Distretto Sanitario, allo scopo di favorirne il pieno inserimento nel contesto sociale della comunità in cui viviamo.

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo ha manifestato interesse e condivisione per il progetto proposto, nella considerazione delle finalità socio-sanitarie perseguite dalla stessa e delle ingenti opere di ristrutturazione ordinaria e straordinaria di cui necessitano i locali, che saranno curati dal nostro Comune a seguito di concessione di finanziamenti da parte di enti preposti, infatti il comune di Castelbuono ha presentato un progetto alla Fondazione con il Sud.

In data 31 agosto 2015 presso il Comune di Castelbuono le parti si sono incontrate e hanno firmato il comodato d’uso gratuito, giusta convenzione tra le parti  approvata con deliberazione della Giunta Municipale n. 64 del 7 agosto 2015.

Nel ringraziare il Direttore Antonio  Candela esprimiamo piena soddisfazione per l’accordo raggiunto, orgogliosi di portare avanti un importante progetto di recupero che potrà offrire  alla cittadinanza un centro polifunzionale per l’inclusione sociale  e l’integrazione culturale delle fasce di popolazione più in difficoltà.

    Il Sindaco di   Castelbuono

   F.to   Dr. Antonio TUMMINELLO

CONDIVIDI