CecalSrl

Cefalù: I Carabinieri arrestano una persona per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio; un’altra la denunciano in stato di libertà.

Proseguono senza sosta i controlli, preventivi e repressivi, disposti dalla Compagnia Carabinieri di Cefalù: per contrastare gli illeciti – penali ed amministrativi allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti lungo le principali vie di comunicazione del comprensorio cefaludese.

I risultati non si sono fatti attendere: nel pomeriggio di martedì 01 settembre, una persona è stata arrestata ed un’altra è stata denunciata in stato di libertà.

Erano da poco trascorse le ore 17:30 quando, nei pressi della Frazione Buonfornello del Comune di Campofelice di Roccella, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Cefalù hanno notato e seguito una city-car a bordo della quale stavano viaggiando, in direzione di Catania, due persone.

Giunti in prossimità dello svincolo autostradale di Scillato, gli investigatori intimavano l’ALT al conducente dell’automobile; alla vista dei militari, però, il passeggero tentava di disfarsi, lanciandola dal finestrino, di un “panetto” di hashish che occultava all’interno dei propri indumenti.

Arrestata la marcia dell’autovettura, i Carabinieri dopo aver identificato gli occupanti – il proprietario e conducente, il 42enne M.m., ed il passeggero, il 29enne Giuseppe TILARO (nella foto), entrambi di Enna e noti alle forze dell’ordine – riuscendo a recuperare la sostanza stupefacente, il cui peso è stato poi accertato in gr. 100 (cento) circa.

In collaborazione ai colleghi della Compagnia Carabinieri di Enna hanno, quindi, operato perquisizioni presso le rispettive abitazioni dei due fermati; null’altro si è, però, rinvenuto.

Dichiarato in arresto, Giuseppe TILARO è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo, conclusosi con la convalida e nessun provvedimento, pertanto rimesso in libertà.

CONDIVIDI