CecalSrl

Consegnati a Gangi, a margine del Festival Nazionale dei borghi più belli d’Italia, i riconoscimenti di “Custodi dell’Identità Territoriale” a otto Sindaci madoniti che hanno adottato il percorso Borghi GeniusLoci De.Co.
A ottenere l’importante riconoscimento sono stati i primi cittadini dei Comuni di Gangi, Geraci Siculo, Petralia Soprana, Polizzi Generosa, Montemaggiore Belsito, Castellana Sicula, Roccapalumba e Sciara.
Si tratta di un ulteriore tappa nell’ambito del progetto di cooperazione transnazionale dell’Approccio Leader, “Prodotti Tipici e Dieta mediterranea”, voluto dal Gal Madonie in collaborazione con i Gal Sicani, Metropoliest e Natiblei, 1 gal emiliano romagnolo (L‘altra Romagna), 1 gal bulgaro (Chirpan) e due Agenzie di sviluppo straniere (ATLAS Tunisia e Regionalni razvojni center Koper Slovena), unitamente ad un partenariato nazionale ampio della Libera Università Rurale dei Saperi e dei Sapori Onlus.
“La Denominazione Comunale – ha affermato Dario Costanzo – è un processo culturale, non è un marchio di garanzia di qualità, ma la carta d’identità di un prodotto, un’attestazione che lega in maniera anagrafica un prodotto/produzione/evento al luogo storico di origine.”
“Per garantire la sostenibilità di una De.Co. – ha detto Nino Sutera della Libera Università Rurale dei Saperi e dei Sapori Onlus – occorrono tre principi, la storicità e l’unicità del prodotto da promuovere, affinché si eviti improvvisazioni che possono nascere da meri interessi commerciali, la De.Co. come espressione di un patrimonio collettivo e non a vantaggio di una singola azienda”.
“Il format Borghi GeniusLoci De.Co – ha detto il presidente del Gal Isc Madonie Bartolo Vienna – sia uno strumento geniale di promozione e di valorizzazione dei territori, una rete votata alla valorizzazione dell’identità territoriale dei prodotti tipici della dieta mediterranea”.

CONDIVIDI