CecalSrl

La positiva impressione che la Sicilia è riuscita ad imporre nel confronto con le delegazioni turistiche di tutta Italia, durante il Festival Nazionale dei Borghi, patrocinato dall’Assessorato Regionale al Turismo e conclusosi lo scorso fine settimana nel Comune di Gangi (Palermo), ha generato un ampio ventaglio di impressioni. Si raccoglie la considerazione di Michele Isgrò, responsabile per il Meridione del Circuito Nazionale Comuni Fioriti “mi capita spesso di girare la Sicilia e confrontarmi con Amministratori sui temi e ideali del circuito che rappresento, posso affermare che esiste una crescente volontà di proporre la Sicilia in una veste nuova che in fondo è la sua vera anima; nel nostro stand, abbiamo promozionato il motto “Fiorire è Accogliere” ed  i nuovi Comuni Fioriti della Sicilia.

Il grande lavoro di sensibilizzazione portato avanti negli anni da circuiti come quello dei Comuni Fioriti e dei Borghi più Belli ha generato sensibilità e nuovi modelli di proposte  legate a valori autentici e al bello, è in atto un cambiamento verso temi di essenziale importanza per il turismo.

Gangi, che un anno prima di Montalbano ha ottenuto il titolo di Borgo più Bello d’Italia,  è candidato alla selezione Comuni Fioriti 2015, si pone certamente come modello da imitare; qui i cittadini si offrono volontariamente ad attività che poi sfociano in successo d’immagine per il paese, dal curare o innaffiare i fiori, al richiamo spontaneo per il visitatore che distratto  butta a terra una carta o una sigaretta. Non c’è  angolo o balcone del paese senza fiori a sottolineare lo stretto connubio tra i Fiori, il Bello e l’Accoglienza. Dettagli notati ed apprezzati da tutti i visitatori intervenuti. Da qui l’invito di Michele Isgrò agli Amministratori Comunali Siciliani affinchè questo nuovo sentire venga veramente colto e alimentato e la Sicilia possa “fiorire” e godere dei grandi flussi turistici di qualità che merita.

Nella foto: Giuseppe Ferrarello Sindaco di Gangi, Michele Isgrò resp. Comuni Fioriti, Filippo Taranto Sindaco di Montalbano

CONDIVIDI