Si è insediato l’altro ieri il Consiglio dell’Unione Valdemone dei Comuni di Pollina e San Mauro Castelverde alla presenza dei Sindaci Culotta e Minutilla. Il Presidente temporaneo, Angelo Marguglio, consigliere della lista “Protagonisti nel territorio – Nicolosi Sindaco”, di San Mauro Castelverde,  ha aperto i lavori per l’elezione del Presidente, carica che da statuto spettava al Comune di Pollina e del Vice Presidente, carica spettante al Comune di San Mauro Castelverde.
E’ stato eletto Presidente del Consiglio dell’Unione Valdemone, alla prima tornata, dove necessitava la maggioranza assoluta, Castiglia Antonio, membro del Consiglio del Comune di Pollina, eletto nelle fila della Culotta, segno questo di una convergenza di almeno tre dei partiti componenti l’organismo sovraccomunale.
Un attimo di fibrillazione invece si è registrato quando al momento della elezione del Vice Presidente, per la consigliera di maggioranza del Comune di San Mauro Castelverde, Zito Maura; non si sono registrati i voti necessari (5 voti a favore e 5 schede bianche).
Alla votazione successiva invece Zito Maura è stata eletta.
Un’uscita poco felice  nel nuovo Consiglio dell’Unione da parte della compagine di maggioranza dell’Amministrazione Minutilla che non si è preoccupato di cercare anticipatamente una convergenza sulla propria candidata almeno con i consiglieri di minoranza del suo Comune, convergenza invece cercata con il gruppo di minoranza “Attivamente con le idee in comune” del Comune di Pollina.
La consigliera Zito, in seconda votazione, ha ricevuto il consenso del gruppo “protagonisti nel Territorio – Nicolosi Sindaco”, scelta operata autonomamente con grande senso di disponibilità e correttezza e che manifesta, ancora una volta, una apertura al dialogo nell’interesse della Comunità maurina e del territorio di appartenenza che nell’ottica dell’Unione Valdemone è costituito dai comuni MADONITI di Pollina e San Mauro Castelverde.
Ci auguriamo che l’organismo sovraccomunale possa lavorare costruttivamente per il bene di entrambe le comunità.
CONDIVIDI