CecalSrl

Ultima tappa a Favignana domenica 13 settembre, in occasione della Festa del SS. Crocifisso, per “Pescebello Fish Tour”, la manifestazione promossa dal Gac (Gruppo di azione costiera) “Isole di Sicilia”, che punta a promuovere il pescato delle isole, l’opera dei pescatori e delle marinerie locali, accompagnati da varie degustazioni. Dopo Ustica, Pantelleria, Lipari e Salina, la maggiore delle isole Egadi diventa protagonista.

L’appuntamento di “Pescebello Fish Tour” a Favignana partirà domenica alle 20,30 in piazzale Barraco. All’inizio della serata è prevista la proiezione di una alcuni filmati che riguardano le isole e le iniziative del Gruppo di Azione costiera Isole di Sicilia.

A seguire il “cooking show” che ha per protagonista il tonno che lo chef Peppe Giuffré preparerà per la serata. Il tonno è il prodotto gastronomico principe dell’isola, “impossibile non renderlo il primo ingrediente di un piatto che verrà accompagnato dalle verdure del posto”, spiega lo chef Giuffré. Il suo cooking show, “Tonno e mortaio”, prende le mosse dall’esperienza all’Esposizione di Milano: “La sostenibilità in prima linea, anche in cucina”. E così anche a Favignana, Giuffré porterà questa esperienza che si concretizza anche in una “bike” sostenibile: la ”Bike Trailer”, ideata da Giuffrè che afferma: “mi sono ispirato ai carretti che trasportavano il pesce dal porto al mercato”, realizzata da Giuliano Santini, designer legato al territorio, con la supervisione di Renato Alongi, presidente della FIAB Trapani.

Infine, è prevista la proiezione del docu-film “Terra Madre”, prodotto interamente dalla Fondazione Dragotto, dell’imprenditore siciliano Tommaso Dragotto, presidente dell’Autoeuropa Sicily by Car Spa e con il patrocinio non oneroso della Regione Siciliana. Il cortometraggio, con la voce narrante di Giancarlo Gianni e la regia di Pucci Scafidi, vuole promuovere e divulgare, a livello internazionale, l’immenso patrimonio storico-artistico dell’Isola, nonché le sue più rinomate eccellenze eno-gastronomiche, dal pane nero di Castelvetrano alla mandorla di Noto, dall’uva Zibibbo di Pantelleria al cappero di Salina.

Lo spettatore è coinvolto con i suoi cinque sensi, nel mare e nel suo meraviglioso mondo. Mare come tradizioni, mare come gente, mare come cultura, mare come gastronomia, mare come divertimento. La promozione del territorio attraverso colori, sapori e profumi, associati alla cultura, che puntano a sviluppare la cultura turistica e dell’accoglienza e ad attrarre il turismo in forme nuove con una diversificazione dell’offerta e il potenziamento della fruizione.

“Pescebello”, con le degustazioni di pescato delle isole, mira a coordinare gli sforzi tra le istituzioni locali per definire una politica di promozione e brand unitaria ed efficace del territorio, valorizzando il patrimonio culturale, materiale e immateriale e mettendo in rete le eccellenze e le tipicità.

  

“Il Gruppo di Azione Costiera “Isole di Sicilia”, di cui sono presidente – afferma Giuseppe Pagoto, sindaco delle Egadi – attua progetti di sviluppo e gestione di finanziamenti rivolti agli operatori della pesca. L’obiettivo principale è di attuare il Piano di Sviluppo Locale in modo da rafforzare la competitività delle zone di pesca, ristrutturare e orientare le attività economiche, promuovendo pesca-turismo ed itti-turismo senza determinare un aumento dello sforzo di pesca. Si mira a realizzare un percorso di sviluppo per trasformare le coste che fanno parte del partenariato in un territorio d’eccellenza, in grado di proporre, ad una sempre più ampia tipologia di utenza, una offerta turistica destagionalizzata e di qualità, capace di integrare nel flusso turistico anche altri prodotti e servizi che caratterizzano i luoghi”.

Info su 

https://www.facebook.com/pages/Pescebello/1673435096218812

CONDIVIDI