CecalSrl

Possiamo dire bella, ma certamente ci aspettavamo qualcosa di più !. Senza voler criticare , come noi polizzani sappiamo fare, il solo pavimento non è bastato per affievolire una lunga attesa. Alla presenza di una chiesa gremita, il popolo di Polizzi Generosa ha dato presenza e ospitalità ai relatori ospiti,e non si può tener conto che il lavoro fatto dalla ditta esecutrice sia stato impeccabile… (qualche piccolo danno fatto all’interno). Il primo cittadino Pino Lo Verde e il parroco Don Giovanni Silvestri, hanno presentato gli ospiti e hanno parlato delle radici e dall’attaccamento affettivo che i cittadini hanno per la chiesa e, tra dirigenti e Dottoresse dei beni Culturali e Sovraintendenza ci si è imbattuti in un video point con la spiegazione dei lavori effettuati, portando a conoscenza anche del ripristino di fondamenti e di rafforzamento all’interno della Chiesa, canonica,impianto elettrico e metano, in aggiunta al completamento della cappella di San Gandolfo e al trittico fiammingo, elementi che racchiudono il finanziamento avuto per il lavoro della Chiesa Madre.

Il pavimento è l’attrazione di tutto ciò, un pavimento che risalta subito all’occhio della gente che non era abituata alla nuova luce che porta all’interno di essa, ma non ci si può dimenticare , che alzando gli occhi ci si imbatte nell’intonaco da rifare e ad altri lavori che dovranno essere ripresi certamente con un altro finanziamento che potrebbe arrivare successivamente. Il Dott.Gandolfo Librizzi si è impegnato tanto per portare al suo paese questo finanziamento e farà altrettanto nel prossimo futuro e, con l’aiuto del popolo di Polizzi che deve contribuire con le loro offerte, si spera di completare quei piccoli lavori interni ed esterni (come la riparazione dei tetti) e rendere la Chiesa ancor di più completa. Attualmente il parroco ha spiegato che la Chiesa verrà utilizzata per l ‘Ottavario della Festa del Patroni San Gandolfo di questa settimana , quindi riaperta parzialmente proprio perchè la ditta deve definire qualche altro lavoro e, sarà disponibile prima possibile ed essere usata per l’intera comunità.

Attualmente ci godiamo questa riapertura e facciamo un esame di coscienza anche per contribuire personalmente alla riuscita dell’imminente Festa del patrono, lasciandoci momentaneamente dietro le spalle qualche critica che non manca, ma vigilando sempre nel bene del paese e dicendo giustamente anche il proprio parere su cose che interessano l’intera comunità, visto che la Chiesa siamo noi !

Antonio David

La redazione di Forestalinews

CONDIVIDI